La Festa delle Cove, questo fine settimana aria di festa a Petritoli

2' di lettura 12/07/2019 - Famosa è la sfilata dei carri, che si terrà Domenica 14, sui quali viene rappresentato il ciclo vitale del grano.

Come ogni anno la tradizione si ripete nella seconda settimana di luglio con la Festa delle Cove.

A Petritoli si svolge ogni anno questa festa in chiave religiosa, con cerimonie di ringraziamento alla Madonna, ma che è anche un’ode a Cerere, la dea delle messi nei riti pagani. Famosa è la sfilata dei carri, che si terrà Domenica 14, addobbati a festa dai cittadini delle varie contrade e sui quali viene rappresentato il ciclo vitale del grano, dalla semina, alla mietitura, fino alla cottura del pane. Dopo la partenza dei carri, circondati da popolani in abiti tradizionali, lentamente, fra canti, suoni e balli, si attraversa il centro storico fino a notte, quando si possono degustare tipicità campagnole tradizionali. Per il turista è affascinante l’immersione della cultura petritolese, rievocata anche dalla sfilata delle “forosette” (contadinelle), ognuna rappresentante una contrada, che portano le “canestrelle” di grano da offrire alla Madonna durante la S. Messa.

PROGRAMMA DELLE TRE GIORNATE

Venerdì 12 luglio

Ore 18: Giocolieri e artisti di strada (per le vie del paese)

Ore 19: Apertura osterie co’ “li piatti de na ota”

Ore 21: Piazza Mazzini, rievocazione storica

Sabato 13 luglio

Ore 18: Chiesa Santa Anatolia, Santa messa

Ore 19: Apertura osterie co’ “li piatti de na ota”

Ore 21: Spettacolo di saltarello con il gruppo “La rocca di Petritoli”

Ore 22: Piazza Mazzini, Cove in Folk con Ceca Face

Domenica 14 luglio

Ore 9: 4° Mercatino “Gatta ci cove” (antiquariato, usato, oggettistica, prodotti)

Ore 10: Sfilata per le vie del paese delle forosette e dei bambini vestiti da contadini con le “canestrelle”

Ore 11: Chiesa Santa Anatolia, Santa messa e benedizione delle canestrelle

Ore 16: SFILATA DEI CARRI con la partecipazione straordinaria di “Il covo” della città di Campocavallo

Ore 19: Apertura osterie co’ “li piatti de na ota”

Ore 21: Piazza Mazzini, spettacolo di saltarello con il gruppo “La rocca di Petritoli”

Ore 22: Piazza Mazzini, Cove in Folk con Ceca Face

ATTENZIONE! Con la speciale moneta petritolese (i Petritolini) sarà possibile acquistare alle osterie i “piatti de na ota”: pizzette, trippa, pulenta, li fascioli, li moccolotti de lo vatte, le tajatelle co la papera, le vrasciole, le sacicce e li pummidori, l’oca arrosto.

Non perdetevi questa importante rievocazione della cultura contadina petritolese e marchigiana!








Questo è un articolo pubblicato il 12-07-2019 alle 13:01 sul giornale del 13 luglio 2019 - 1990 letture

In questo articolo si parla di attualità, petritoli, articolo, Silvia Cotechini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9zQ





logoEV
logoEV