Fermo: Sono vivo per miracolo ha tentato di ammazzarmi

1' di lettura 04/07/2019 - Raccolta dalla polizia al pronto soccorso la testimonianza del trentenne

E' arrivato al pronto soccorso dell'ospedale civile di Fermo verso le 12.00. Visibilmente impaurito e tremante si è presentato al triage che lo ha prontamente assistito ed invitato a sdraiarsi su una barella. Al momento dell'arrivo in ospedale accusava un forte giramento di testa e presentava un evidente taglio sulla fronte. "Sono stato vittima di un'aggressione" è quanto raccontava il trentenne ancora visibilmente agitato a qualcuno della famiglia subito dopo essersi steso sulla lettiga ed aver chiesto agli infermieri di turno di chiamare la polizia perchè intenzionato a sporgere denuncia.
Dal suo racconto si deduceva che era stato vittima di un'aggressione dopo una discussione di cui al momento si ignora il contendere. "E' successo un fatto veramente grave: sono stato aggredito e con un coltello che mi ha sfiorato, ha tentato di uccidermi".






Questo è un articolo pubblicato il 04-07-2019 alle 14:34 sul giornale del 05 luglio 2019 - 2879 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, fermo, aggressione, coltello, articolo, trentenne

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9hu