Monte Rinaldo: Novità per l'area archeologica la cuma

1' di lettura 25/06/2019 - Visite guidate durante le 4 settimane in cui i tecnici dell'Università di Bologna effettueranno operazioni di scavo

Sono iniziate ieri lunedi 24 giugno le operazioni preliminari di scavo presso la nostra area archeologica.
La campagna di scavo 2019 ha avuto ufficialmente inizio con lo staff di archeologi e restauratori dell'Università di Bologna che saranno impegnati per 4 settimane a Monte Rinaldo.
Come nell'anno passato sono previste visite accompagnate al cantiere per seguire lo stato di avanzamento dei lavori.
L'area archeologica La Cuma è un'area archeologica costituita da un santuario di età ellenistica e da numerosi resti di età romana.
Occupa il versante occidentale della collina ed è costituita dal portico, il tempio e una terza struttura interposta tra le due.
Le decorazioni architettoniche appartenenti al santuario sono conservate al Museo civico archeologico di Monte Rinaldo.
Tra queste risultano di fondamentale importanza le antefisse raffiguranti Ercole e la Potnia theròn.
Durante le prime campagne di scavo è stato attribuito a questo luogo una stretta relazione con Novana, l'unica città del Piceno citata da Plinio il Vecchio nella Naturalis Historia non ancora ritrovata.








Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2019 alle 09:35 sul giornale del 26 giugno 2019 - 469 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte rinaldo, università di bologna, archeologici, articolo, la cuma, viste guidate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8WH





logoEV