Porto San Giorgio: Tito Andronico: “Una storia inventata che si svolge dentro la nostra anima"

2' di lettura 20/06/2019 - Un giovane Shakespeare a cui piace esplorare gli incubi dell'anima forse per un certo gusto per il macabro, attratto dalle dinamiche del teatro di Seneca scrive il “Tito Andronico”

L'opera così truce e così violenta desta sdegno tant’è che gli anni passano e per lunghissimo tempo (fino al 1923) nessuno la mette in scena.
19 giugno 2019, Chalet Matilda, tre quarti d'ora prima del tramonto come da tradizione, Cesare Catà si prende la briga di rappresentarla.
Il successo è straordinario. Niente spritz questa volta.
Tito Andronico e i personaggi del dramma non passeggiano per le vie di Verona bensì di Roma.
Impero quasi al termine, i Romani, sotto la guida dell'immaginario generale Tito conquistano i Goti.
L’arrivo in città come schiave di Tamora, regina dei Goti, e di sua sorella, la principessa Ewelin, estranee nel mondo romano, entrambe assetate di vendetta, fa esplodere la barbarie.
Sullo sfondo il problema sempre attuale di quanto sia difficile reggere al dialogo con l'altro e il tema della vendetta, quel farsi giustizia da sé quando la legge non basta più.
Shakespeare sapeva bene quanto la civiltà fosse fragile, ma allo stesso tempo preziosa e sapeva anche quanto fosse pericoloso non avere un orizzonte civico comune al quale affidarsi. Con il farsi giustizia da sé infatti il rischio che l’essere umano si possa trasformare in bestia è dietro l’angolo e Lavinia, tra gli altri, lo ha sperimentato sulla sua pelle.
Hanno recitato: Paola Giorgi (Tamora), Elena Alesiani (Ewelin), Kevin Pizzi (Saturnino), Simona Ripari (Lavinia), Rodolfo Ripa (Tito Andronico) nonché Cesare Catà ( Bassanio e voce narrante). Musiche di Adriano Brando Alessandrini.

Prossimo incontro mercoledì 26 giugno, ore 19.17 allo Chalet “Il Cigno" con la fiaba “Il racconto d’inverno”.






Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2019 alle 13:26 sul giornale del 21 giugno 2019 - 1878 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8N9





logoEV