P.S.Giorgio: Successo per i ragazzi del secondo anno della scuola di teatro Proscenio

1' di lettura 17/06/2019 - Anche i ragazzi del secondo anno della scuola di teatro Proscenio domenica sera al Teatro Comunale di Porto San Giorgio hanno confermato la loro bravura unita alla qualità di una regia che fa sempre la differenza

In scena I Rinoceronti di Ionesco riadattato dagli insegnati e registi Stefano De Bernardin e Stefano Tosoni che gli allievi hanno rappresentato in maniera originale e con un energia collettiva trascinante da far rimanere il pubblico entusiasta.
Oltre alla rappresentazione ricca di emozioni si è trasmesso il messaggio dell'autore, tra i pochi che sono stati capaci di rappresentare la disperazione dell'uomo contemporaneo, ha narrato la gioia e la tristezza che permeano la realtà che ci circonda, affidando alla capacità mimetica del teatro che trasforma l'uomo in attore e l'attore in uomo, la virtù terapeutica di liberarci da ogni condizionamento di ordine sociale, etico, ideologico.
Il Teatro dell’assurdo, prima che una forma di arte è un documento, un grido d’allarme, una confessione lancinante di impotenza, un segnavia del nulla. Eppure, in qualche squarcio resiste un messaggio che potremmo definire di positiva speranza.
Resta l'ultimo lavoro spettacolo "Baccanti" di Euripide che andrà in scena il 30 giugno sempre al teatro di Porto San Giorgio rappresentato dagli allievi del primo anno diretti dagli insegnanti Gabriele Claretti e Rodolfo Ripa




di Maria Teresa Virgili


Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2019 alle 15:36 sul giornale del 18 giugno 2019 - 2228 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, articolo, Maria Teresa Virgili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Gu





logoEV
logoEV