L’intervento del Capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi su dragaggio porto Porto San Giorgio e successive proposte

1' di lettura 17/06/2019 - Riceviamo e pubblichiamo quanto segue

E’ notizia dei giorni scorsi che la Corte dei Conti ha dato l’ok sui fondi ex Fas. Dunque per il porto sangiorgese sono sbloccati 250mila euro. Bene. Ma sia chiaro: ciò tampona ma non risolve il problema insabbiamento.
Le mie mozione e interrogazione, approdate oggi in Consiglio regionale, sono infatti tese sì a risolvere il problema nell’immediato ma a anche a spronare l’amministrazione regionale a trovare una soluzione all’insabbiamento del porto sangiorgese, così come degli altri porti regionali. Le categorie dei marittimi, che rappresentano la nostra storia, la nostra cultura, le nostre origini, tra mille cavilli burocratici e una crisi del lavoro senza precedenti si stanno spegnendo, vuoi anche per la mancanza di ricambio generazionale e per l’assenza di incentivi. Ci si mette anche l’insabbiamento che oltre a rappresentare un rischio per la navigazione, è fonte di danni alle imbarcazioni.
E a Porto San Giorgio anche un serio limite al diporto.
Ebbene l’amministrazione regionale affronti una volta per tutte il problema dando il via a uno studio specifico che porti all’individuazione della migliore infrastruttura possibile per arginare l’insabbiamento. E lancio anche una seconda proposta: perché non acquistare una draga da utilizzare nelle fasi di escavo per risparmiare sui costi delle operazioni?


da Jessica Marcozzi
Capogruppo regionale Forza Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2019 alle 15:53 sul giornale del 18 giugno 2019 - 238 letture

In questo articolo si parla di attualità, Forza italia San Benedetto del tronto, Fi Regione Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8GB





logoEV