Fermo: Tante adesioni per il progetto "Sicurezza in bicicletta" promosso dal Comitato Provinciale Ascoli-Fermo della Federazione Ciclistica Italiana

5' di lettura 17/06/2019 - Una conferma nelle adesioni per il progetto "Sicurezza in bicicletta" nelle scuole della Provincia di Fermo

Il progetto della F.C.I. , promosso e realizzato dal Comitato Provinciale, è inserito da alcuni anni all'interno della piattaforma del MIUR sull'educazione stradale (www.edustrada.it) ed è quindi accreditato tra le progettualità di livello nazionale riconosciute dal Ministero che gli Istituti Scolastici possono inserire nel proprio Piano di Offerta Formativa (POF).
Presso la Scuola Primaria di Viale Trento "Don Dino Mancini" dell' Istituto scolastico comprensivo "Ugo Betti" di Fermo, si sono svolte le annuali lezioni teoriche del progetto promozionale sviluppato dal Comitato Provinciale FCI, "Sicurezza in Bicicletta".
A condurre le lezioni in classe sono intervenuti gli atleti Elite Sara Grifi e Luca Codoni, protagonisti in rappresentanza del G.C. Capodarco insieme ad Anastasia Lanciotti.
L'iniziativa che nel plesso scolastico è sempre inserita in un progetto riguardante la Legalità e l'educazione civica ed è coordinato dall'insegnante Cristina Miliucci, ha coinvolto anche la Polizia Locale del Comune di Fermo che ha illustrato le regole primarie per la circolazione stradale e la segnaletica a corredo, agli alunni delle quarte classi.
Riccardo Ciuccarelli, atleta della Sangemini Vega Montappone, è tornato nella scuola primaria dell'istituto Comprensivo "Da Vinci Ungaretti" che lo ha visto crescere tra i banchi.
Stavolta il bravo corridore era testimonial e protagonista delle lezioni di teoria del progetto promosso dal Comitato Provinciale FCI "Sicurezza in Bicicletta" che nelle scuole degli ISC fermani è stato sviluppato in collaborazione con l'Assessorato allo sport del Comune di Fermo.
Bella ed emozionante l'accoglienza rivoltagli dagli insegnanti e bambini testimoniate anche dalle parole della responsabile del Progetto Antonella Nigrisoli.
Giovedì 6 giugno si è svolta la manifestazione di fine anno riguardante il progetto provinciale FCI "Sicurezza in bicicletta" degli istituti scolastici della Città di Fermo. Sul colle del Girfalco, con la magnifica cornice del Duomo di Fermo, i bambini si sono esibiti in una prova di abilità in bicicletta, mettendo in pratica quanto recepito nelle lezioni teoriche seguite in aula nel corso dell'anno scolastico.
La giornata è stata organizzata con la collaborazione dell'Assessorato allo sport del Comune di Fermo ed ha visto protagoniste le classi quarte della Scuola primaria " D. Dino Mancini", in viale Trento. Il progetto che ha visto impegnati dirigenti e tecnici del G.C. Capodarco e G.S. Rapagnanese.
Per il Comitato Provinciale è stato anche il momento dei ringraziamenti all'Assessore allo sport Avv. Alberto Scarfini, agli atleti Sara Grifi e Luca Codoni, ad Anastasia Lanciotti del G.C. Capodarco.
Un grazie alle scuole primarie aderenti al progetto, all'insegnante del plesso " D. Dino Mancini" Catia Ciccioli, all'insegnante del plesso " Molini di Fermo" Antonella Nigrisoli.
Santa Vittoria in Matenano
Ha aderito anche quest'anno la Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado della località farfense.
Il progetto raccoglie da diversi anni il consenso dei docenti e genitori della Scuola dell' Istituto Comprensivo di Amandola e vede impegnata la Scuola di ciclismo della Rapagnanese, nella cura delle lezioni teorico pratiche.
I bambini hanno seguito in aula i video tutorial riguardanti le tematiche del progetto Federale realizzato con la collaborazione della polizia di Stato, dallo scorso anno inserito anche nella piattaforma nazionale "Edustrada" del MIUR. T
Tema evidenziato anche dall'intervento degli Insegnanti è stato quello dei possibili rischi per l'utente della strada in bicicletta e della consapevolezza che rispettando rigidamente il codice della strada ed adottando determinati accorgimenti, visibilità con strumenti attivi "luci" e passivi "vestiario di alta visibilità" è possibile ridurre in maniera significativa il rischio di incidenti. Martedì 4 Giugno i giovani ragazzi hanno svolto le prove pratiche presso il campo sportivo di Santa Vittoria in Matenano.
Insegnanti, alunni e genitori hanno manifestato un grande interesse per il progetto, collaborando attivamente anche nell'allestimento dei percorsi di abilità. Ottima la conoscenza del mezzo meccanico da parte dei ragazzi in azione sul terreno del campo sportivo comunale.
Petritoli
Ancora attiva nel progetto "Sicurezza in bicicletta" la scuola di ciclismo Rapagnanese, con gli alunni della scuola primaria di Petritoli.
Relatore e collaboratore del sodalizio bianconero il petritolese Erri Morlacca, giudice di gara regionale FCI, neo direttore sportivo per attività giovanile.
In aula sono stati proiettati i video didattici che indicano le regole principali da seguire per praticare l'attività ciclistica e come sempre i piccoli ragazzi della cittadina sono stati attenti e motivati.
Alcuni di loro seguiranno nel mese di agosto il consueto Trofeo "Balacco Paponi", gara che sarà valida come Campionato Provinciale AP/FM della categoria Juniores.
Montegiberto
La sicurezza in bicicletta sempre in evidenza nella Scuola Primaria di Monte Giberto.
A curare il progetto è stata l'insegnante Carla Sbattella in collaborazione con la Scuola di ciclismo Rapagnanese in collaborazione con il giudice di gara Erri Morlacca.
I bambini del centro fermano hanno seguito le lezioni teoriche in aula in forma interattiva multimediale ed hanno poi messo in pratica le regole acquisite in una prova svoltasi sui giardini pubblici adiacenti all'edificio.
I criteri indicati nei video tutorial a cura della FCI e Fondazione ANIA, Polizia di Stato e MIT, sono stati messi in pratica allestendo un percorso con segnaletica a riguardo, affrontato in bicicletta con entusiasmo dai giovani alunni.








Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2019 alle 10:15 sul giornale del 18 giugno 2019 - 1120 letture

In questo articolo si parla di sicurezza, sport, ciclismo, progetto, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8FB





logoEV
logoEV