Egitto: morto l'ex presidente Mohamed Morsi

Mohamed Morsi 1' di lettura 17/06/2019 - L’ex presidente egiziano Mohamed Morsi, 67 anni, deposto nel 2013 con un colpo di stato, è morto lunedì in tribunale durante un'udienza del processo in cui era imputato.

Lo ha annunciato la tv di stato egiziana. Morsi era stato un importante esponente dell’organizzazione islamista dei Fratelli Musulmani ed è stato presidente dell'Egitto dal 2012 al 2013.

Dopo le proteste di piazza Tahrir al Cairo e la deposizione dell'ex presidente Hosni Mubarak, nel 2012 Morsi si candidò con il partito Giustizia e Libertà, il braccio politico dei Fratelli Musulmani, e vinse le elezioni presidenziali, diventando il primo presidente egiziano eletto democraticamente.

La sua breve presidenza fu però molto contestata: accentrò su di sè molti poteri e avviò l'iter per approvare una nuova costituzione di stampo islamista. Ci furono grandi proteste di piazza, culminate nel giugno 2013 con un colpo di stato dell'esercito guidato dall'attuale presidente, l'ex generale al Sisi. Morsi venne arrestato e fu processato e condannato per vari crimini.






Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2019 alle 19:19 sul giornale del 18 giugno 2019 - 652 letture

In questo articolo si parla di cronaca, egitto, marco vitaloni, mohamed morsi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8HJ





logoEV
logoEV