Porto San Giorgio: “Via la plastica”, lo chalet “Vela” fa scuola

1' di lettura 13/06/2019 - Lo chalet “Vela” di Porto San Giorgio, domenica 16 giugno, lancerà una nuova iniziativa: verrà completamente eliminata la plastica usa e getta e sarà adottato il PLA, materiale biodegradabile compostabile utilizzato per forchette, piatti, bicchieri, bottiglie e cannucce.

Il “Vela” diventa così il primo chalet sangiorgese a seguire la campagna internazionale finalizzata a incentivare la biodegradabilità: se, infatti, le materie plastiche di uso comune hanno una durata da 100 a mille anni, il PLA presenta tempi molto brevi di biodegradazione, con una vita media variabile da due mesi a 3 anni.
Oltre all’eliminazione della plastica, i titolari Rodolfo Ragaglia e Lorenzo Palmieri hanno deciso di non servire più al pubblico bevande in bottiglie di plastica e, anzi, di donare ai clienti stagionali una borraccia in alluminio (da 600 millilitri) che potrà essere ricaricata con l’acqua da bere nel bar dello chalet.
Domenica 16 giugno, alle ore 11, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del nuovo e innovativo servizio in presenza del sindaco Nicola Loira, del comandante dell’Ufficio circondariale marittimo Simona Gentile e di Marcella Cuomo del comitato regionale di Legambiente.
Va ricordato che nel 2004 lo chalet “Vela” rinnovò la struttura utilizzando solo materiali ecocompatibili ed anche per tale motivo nel 2009 ricevette il premio della Fondazione per l’educazione ambientale per l’utilizzo di strutture bioedili (il “Vela” fu uno dei sette chalet premiati a livello nazionale).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2019 alle 15:00 sul giornale del 14 giugno 2019 - 695 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto san giorgio, plastica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8yY





logoEV
logoEV