Fermo: L'Auser provinciale ha un nuovo presidente

2' di lettura 11/06/2019 - Eletto martedì scorso da tutti gli organi del direttivo e dai circoli fermani, il nuovo presidente dell'Auser Provinciale fermana.

Franco Menicali originario di Roma ma ormai da tempo stanziatosi nel capoluogo, subentra a Graziano Ferroni. L'Auser occupa ormai un ruolo di primaria importanza per quanto riguarda l'attività per e degli anziani nella nuova cittadinanza attiva del sociale. Un importante ente che fa sentire spesso la propria presenza sul territorio con iniziative, incontri, progetti, volti a sensibilizzare e coinvolgere la popolazione.

Queste le parole del presidente uscente Ferroni:

“Un’esperienza breve di solo due anni e mezzo, ma sufficiente per conoscere il mondo del volontariato; volontariato nei confronti, soprattutto, degli anziani.
Ma AUSER non è solo questo, è anche INVECCHIAMENTO ATTIVO. Mettersi, cioè, nelle condizioni di fare attività (le più varie) e magari a favore di altri. La nostra è una piccola provincia in crescita e possiamo vantare sei strutture molto attive: a Fermo, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Montegranaro e due ad Amandola. Di cui quattro come attinenti alla Promozione Sociale e due anche al Volontariato. All’interno delle strutture si fanno molte attività che spaziano dai corsi atti all'uso del Pc, ai pomeriggi di letture, alla costruzione di oggetti che vengono devoluti ad organizzazioni umanitarie che si occupano dei bambini(Unicef) per esempio, come fatto dal circolo Maggetti-Libertà di Porto San Giorgio. E ancora il volontariato inteso all'esterno, cioè verso persone spesso sole, bisognose di qualcuno che gli possa fare la spesa, essere accompagnate a fare una visita medica o altri piccoli aiuti quotidiani. Infatti, le strutture di Fermo e Porto Sant’Elpidio sono attrezzate anche di un’autovettura utilizzata per questi scopi. Sono stato quindi onorato di aver dato il mio umile contributo attivo e di rappresentanza.”

Al precedente presidente subentra il nuovo, che con entusiasmo si appresta ad affrontare questa nuova avventura:

“Ho accettato questa esperienza, perché il mondo del volontariato è affascinante e in parte poco conosciuto ai più. Personalmente – continua Menicali- ho maturato esperienze politiche e lavorative che mi saranno utili nel nuovo ruolo; ho coordinato spesso gruppi di persone con ottimi risultati. In questo momento poi, il volontariato deve anche supplire alle mancanze pubbliche. Sono quindi onorato di essere stato scelto per occupare un posto di grande responsabilità sia umana che materiale.”

Soddisfazione è stata espressa anche dalla presidente regionale Auser Marche, Manuela Carloni presente all'insediamento:

“Siamo soddisfatti che a Fermo ci siano persone coraggiose e piene d'iniziativa che portano avanti il credo sempre attuale e vivo dell'Auser. Ringraziamo calorosamente Graziano Ferroni per il lavoro ottimamente svolto fin qui e auguriamo un'ulteriore crescita facendogli un grosso in bocca al lupo, al valido nuovo presidente Franco Menicali.”

A noi non resta che augurare buon lavoro all'Auser e al nuovo presidente.


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 11-06-2019 alle 16:53 sul giornale del 12 giugno 2019 - 2213 letture

In questo articolo si parla di attualità, volontariato, anziani, fermo, cittadinanza attiva, auser, articolo e piace a squazo87

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8ve