S.Elpidio a Mare: Lo storico Gianni Oliva a INCIPIT con "Anni di piombo e di Tritolo"

2' di lettura 28/05/2019 - Giovedì 30 maggio, ore 21,15, Auditorium "Della Valle" Casette d'Ete

Il sesto e (per ora) ultimo appuntamento della edizione 2019 di INCIPIT, è con la storia del ‘900, studiata e raccontata dal nostro illustre ospite: Gianni Oliva, storico, politico, giornalista che, da anni si occupa degli argomenti meno indagati della storia nazionale recente e che, nel suo ultimo libro di recentissima uscita, ‘Anni di piombo e di tritolo’ (Mondadori) approfondisce il periodo dal 1969 al 1980, quello del terrorismo nero e del terrorismo rosso, da Piazza Fontana alla strage di Bologna.
Per l’Associazione Santa Croce, ideatrice e promotrice della rassegna, in collaborazione con la Libreria ‘Il Gatto con gli stivali’, con il Centro Aggregazione Casette e con le Grafiche Fioroni, un finale di lusso per la quarta edizione di INCIPIT.
Così Oliva presenta il suo libro: "Dal 12 dicembre 1969, quando esplode la filiale della Banca Nazionale dell’Agricoltura di Piazza Fontana, a Milano, fino all’assassinio di Roberto Ruffilli da parte delle Brigate Rosse, il 16 aprile 1988, in Italia sono state ammazzate quasi quattrocento persone e oltre mille ferite e rese invalide. Sono gli anni di ‘piombo e di tritolo’, la stagione degli attentati a mano armata del terrorismo ‘rosso’ - che uccide manifestati come Emilio Alessandrini, operai come Guido Rossa, giornalisti come Carlo Casalegno e Walter Tobagi, che sequestra e condanna a morte il presidente della Dc, Aldo Moro – e delle stragi ‘nere’, con gli ordigni esplosivi di piazza della Loggia, del treno Italicus e della stazione di Bologna. Quale intreccio si stabilisce tra questi due fenomeni di segno ideologico opposto? Come si inseriscono le violenze nella storia dell’Italia, sospesa tra modernizzazione e democrazia bloccata? In un racconto articolato e drammatico, ripercorro i fatti di quegli anni".
Per l’Associazione Santa Croce, questo incontro vuole essere un input, uno dei tanti lanciati in quattro anni di INCIPIT, per ricordare un periodo importante della nostra storia ai tanti che l’hanno dimenticato, e per farlo conoscere a chi è nato dopo ed è cresciuto in una scuola in cui la storia antica è molto più in onore di quella contemporanea.
Per dirla con Oliva: "Questo libro vuole essere un contributo a fare i conti con il passato, in un Paese dove è troppo facile rimuovere".
L’appuntamento è per il 30 maggio, ore 21,15, Auditorium ‘Della Valle’, via Calatafimi, a Casette d’Ete di Sant’Elpidio a Mare.
Ingresso libero.


di Associazione Santa Croce
Casette d'Ete - Sant'Elpidio a Mare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2019 alle 15:33 sul giornale del 29 maggio 2019 - 691 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7ZZ





logoEV
logoEV