Anche i Rishow per i Sibillini a Montemonaco il 16 giugno anteprima del Veregra Street festival

3' di lettura 27/05/2019 - Anteprima del XXI Veregra Street Festival, organizzata in segno di solidarietà e di attenzione per le popolazioni dei Monti Sibillini colpite dal sisma, con artisti marchigiani, animazioni, visite al Museo della Sibilla, passeggiata naturalistica, laboratorio sulla produzione di sapone artigianale, mercatino dei prodotti tipici del territorio, stand gastronomici e menù speciali in ristoranti convenzionati.

Per il terzo anno consecutivo il Veregra Street Festival di Montegranaro (FM) organizza un’anteprima a Montemonaco (AP) in segno di solidarietà e di attenzione per le popolazioni dei Monti Sibillini colpite dal sisma dell’ottobre 2016 ed ancora alle prese con grandi difficoltà.
Quest’anno l’iniziativa si svolge il 16 giugno, dalle ore 11 alle ore 22, con esibizioni di diversi artisti marchigiani che mettono in scena i loro spettacoli a fronte di un minimo rimborso spese.
L’evento si intitola Fuori Strada – Artisti marchigiani per i Sibillini ed è fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Montegranaro e dalla direzione artistica del Veregra Street Festival per mantenere viva l’attenzione su un territorio ricco di cultura e di bellezze, che necessità ancora di aiuto pe risollevarsi. Una bella giornata di festa che viene organizzata insieme al Comune di Montemonaco, alla Pro Loco Di Montemonaco ed al Clown&Clown Festival di Monte San Giusto.
Durante la giornata sarà possibile visitare il Museo della Sibilla, ci sarà un mercatino dei prodotti tipici del territorio, uno stand gastronomico della Pro Loco aperto per pranzo e cena e si potranno gustare menù speciali presso alcuni ristoranti convenzionati.
Il Museo della Sibilla organizza anche Le erbe della Sibilla, passeggiata naturalistica con partenza alle ore 9:30 e nel pomeriggio un laboratorio sulla produzione di sapone artigianale (prenotazione al numero 0736856462).
Gli artisti e le compagnie che si esibiranno durante la giornata sono: Piero Massimo Macchini con il suo personaggio Dolly Bomba (stand up comedy), la Mabò Band (musicisti clown), Riciclato Circo Musicale (musica con oggetti di riciclo), Jump_It (visual comedy), Sub Limen (street dance e pantomima), Storie Filanti (animazione e teatro per bambini) e l’Associazione Clown Care M’illumino d’immenso (animazione, bolle di sapone, trucca bimbi). Tra di loro i più conosciuti sono sicuramente Piero Massimo Macchini, la Mabò Band e il Riciclato Circo Musicale.
Piero Massimo Macchini è un attore, comico, mimo, fantasista e clown marchigiano, si è esibito in molte parti del mondo ed è molto conosciuto e apprezzato nella sua regione grazie al progetto Web-TV-Live MARCHE TUBE, Conoscere le Marche senza Capirci un Tube!, di cui è il principale protagonista nei panni di numerosi divertentissimi personaggi quali Paciotti, Cochetti, Straffi, Leopardi, Maria Montessori, Allevi, Il Mimo Parlante, Mago Pier Maxime, Dustin Hofmann e Roxy Il Gigolò.
La Mabò Band è una nota brass band italiana che vanta innumerevoli tentativi d’imitazione, dal 1991 sui palcoscenici e nelle piazze di tutto il mondo con diverse apparizioni in trasmissioni televisive nostrane, tra le quali il Maurizio Costanzo Show e Striscia la Notizia. I tre musicisti clown – Renzo Stizza, Amilcare Pompei e Fabrizio Palazzetti – sono di Monte San Giusto (MC), paese nel quale hanno dato vita dal 2005 al Clown&Clown Festival, grande festival internazionale di clownerie e clownterapia che contribuisce all’organizzazione della giornata solidale a Montemonaco.
Il Riciclato Circo Musicale nasce nel 2006 da quattro singolari musicisti, professionisti e provenienti da generi ed esperienze artistiche completamente diverse, che hanno cominciato a utilizzare materiali di recupero ed oggetti di uso comune per costruire strumenti musicali classici e contemporanei, ma anche e soprattutto totalmente nuovi e inventati da loro stessi.
La band di esibisce in teatri nazionali e internazionali, in numerosi Festival in Italia e in Europa, ha partecipato a Italia’s Got Talent nel 2015 e a diverse altre trasmissioni televisive di reti nazionali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2019 alle 14:46 sul giornale del 28 maggio 2019 - 430 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7W2





logoEV
logoEV