Il Rotary Club di Ancona a fianco del Parco dei Monti SIbillini

4' di lettura 23/05/2019 - Premiato con 13.000 euro il progetto “Il Martelloscopio”, vincitore del concorso AnkOn per i Sibillini

Il Ridotto del Teatro delle Muse di Ancona ha ospitato, martedì scorso, la cerimonia di premiazione del concorso AnkOn per i Sibillini, indetto dal Rotary Club Ancona in segno di vicinanza al Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Il tema da sviluppare, nelle varie progettualità presentate, era quello della biodiversità, da coniugare con lo sviluppo sociale ed economico del territorio duramente colpito dagli eventi sismici del 2016.
Ad introdurre l’incontro il prof. Vincenzo Caputo Barucchi, Presidente del Rotary Club di Ancona, docente di Anatomia comparata e Biologia evolutiva presso il Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università Politecnica delle Marche. Con lui il direttore del Parco, ing. Carlo Bifulco, e il Governatore del Distretto 2090, Gabrio Filonzi.
Proprio quest’ultimo ha ricordato le diverse iniziative solidali di cui il Rotary si è fatto promotore, per il Distretto di competenza, nel territorio dei Sibillini, e l’adozione, anche al proprio interno, di procedure e stili di comportamento legati al tema dello sviluppo sostenibile “perché – ha ricordato Filonzi – la mission del Rotary è migliorare la vita delle persone”.
Bifulco ha sottolineato “l’importanza di dare valore al capitale naturale del Parco riconoscendo altresì il ruolo delle comunità locali” ed ha richiamato le iniziative che diversi Parchi hanno organizzato per la Giornata Europea dei Parchi che cade venerdì 24 maggio: “a pieno titolo vi rientra la giornata di oggi – ha proseguito – perché quest’anno il tema è «la natura come tesoro collettivo» che è proprio il senso che abbiamo voluto dare a questa cerimonia di premiazione”.
Sono stati quindi presentati ad un pubblico attento i tre progetti finalisti, tutti caratterizzati dal binomio biodiversità e sviluppo sostenibile.
Ha esordito Cristiano Spilinga dello studio naturalistico Hyla con l’esposizione di “Anf Sibillini”, una proposta finalizzata al recupero di fontanili ed abbeveratoi di montagna, siti necessari sia per la riproduzione degli anfibi che per il mantenimento e lo sviluppo di attività agricole tradizionali quali la pastorizia; ha proseguito Antonella Forconi con “Fiastra Wild”, progetto ideato da Alcina Snc, titolare e gestore del CEA Valle del Fiastrone, in collaborazione con il Comune di Fiastra e l’Associazione Ornitologi Marchigiani, per la realizzazione di infrastrutture dedicate all’osservazione della fauna; infine a Roberto Greco, vice presidente di For.Rest.Med. srl, spin off dell’Università di Bari, il compito di illustrare il progetto vincitore, “Il Martelloscopio”, finalizzato ad una corretta gestione e valorizzazione del patrimonio boschivo del Parco cui andrà il contributo del Rotary Club Ancona di 13.000 euro.
“Il 30% della copertura forestale presente nel Parco – ha precisato Greco – è composto di faggete, parliamo di circa 10.000 ettari che rappresentano una delle più importanti espressioni della vegetazione forestale dell’Appennino. Il progetto prevede di realizzare un’aula nel bosco dove implementare un’esperienza di gestione forestale virtuale: georeferenzieremo gli alberi, ne stimeremo i parametri biometrici, gli attribuiremo una valenza ecologica per arrivare a ipotizzare un taglio virtuale creando un vero e proprio laboratorio esperienziale per imparare a gestire e valorizzare al meglio il bosco”.
Il fine è quello di arrivare a costruire delle fustaie, ossia strutture boschive più complesse rispetto ai boschi cedui, che possano divenire una vera e propria risorsa per le comunità locali.
“Il Martelloscopio” sarà realizzato nelle faggete della foresta demaniale di Monte Castel Manardo, attualmente gestite dall’Unione Montana dei Sibillini, e si articolerà su tre livelli destinati ad utenze diverse: tecnici forestali, amministratori locali, naturalisti, insegnanti, studenti e turisti. L’iniziativa si avvale della collaborazione dell’Unione Montana dei Sibillini, rappresentata per l’occasione da Nelson Gentili.
“Tutti i progetti meriterebbero di essere accompagnati nella loro realizzazione concreta” ha concluso Caputo Barucchi. “Intanto però il Rotary Club di Ancona ha messo a disposizione 13.000 euro, un primo significativo passo cui speriamo possano aggiungersi nuove risorse per rendere attuabili altri progetti”.
Le proposte che hanno partecipato al concorso sono consultabili al seguente indirizzo web: http://www.rotaryancona.it/








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2019 alle 22:12 sul giornale del 24 maggio 2019 - 343 letture

In questo articolo si parla di attualità, natura, parco nazionale dei monti sibillini, monti sibillini, parco nazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7QE





logoEV
logoEV