Rapina a mano armata a Sant'Elpidio: arrestata una banda di 5 campani dopo inseguimento

10/05/2019 - Nella tarda serata di giovedì 9 maggio, i Carabinieri dei Comandi Provinciali di Macerata e di Fermo hanno tratto in arresto una banda di 5 soggetti (S. R., F. O., A.V., V.E. e C.L.T.) di età compresa tra i 47 e i 63 anni di origine campana, resisi autori di una rapina ai danni del centro di logistica e di trasporto merci “Renzi Group” con sede a Sant’Elpidio a Mare.

Il preoccupante inasprirsi dei furti a cavallo delle provincie di Fermo e Macerata, ha determinato la costituzione di una task force interprovinciale al fine di far fronte all’allarmante fenomeno. Congiuntamente veniva avviato un capillare controllo del territorio, attraverso un massiccio impiego di militari nelle zone interessate. Il dispositivo non ha tardato a dare i suoi frutti. Difatti, anche nella notte di giovedì, come negli ultimi mesi, oltre 30 Carabinieri del Comando Provinciale di Macerata e Fermo erano a sorvegliare le aree di interesse.

Verso le 22,00 è giunta alla Centrale Operativa di Fermo la richiesta d’intervento presso la Renzi Group di Sant’Elpidio a Mare ove era stata perpetrata una rapina a mano armata.

Immediatamente, sul posto, dato il dispositivo interprovinciale in atto, si è recata sia l’Arma di Fermo che quella di Macerata, per consentire l'acquisizione di ogni elemento utile per l'individuazione degli autori della rapina.

Dalla descrizione dei testimoni (6 operai della stessa ditta, che erano stati immobilizzati, sotto la minaccia delle armi, con fascette di plastica), è stato appurato che gli autori si erano allontanati a bordo di un’autovettura e di due autocarri.

Sono iniziate così serrate ricerche che hanno permesso di localizzare 5 componenti della banda. In particolare, l’autovettura, dopo un lungo inseguimento, è stata bloccata al casello autostradale di Civitanova Marche con a bordo 2 persone, mentre i 2 camion all’altezza di Sant’Elpidio a Mare, con a bordo 3 soggetti. Non si esclude la presenza di ulteriori complici per i quali sono in corso indagini.

I 2 camion che erano stati predisposti per il carico e il trasporto della merce che però, all’atto pratico, non era pronta in magazzino, perché probabilmente già inviata a destinazione. Pertanto i rapinatori hanno asportato il denaro in possesso degli operai. All’interno dei due camion sono stati ritrovati alcuni passamontagna e una targa di un veicolo risultato rubato in provincia di Perugia un mese e mezzo fa, mentre delle armi ancora nessuna traccia.

Gli arrestati sono stati tradotti presso le Case Circondariali di Fermo e Ancona, a disposizione delle Autorità Giudiziarie delle due provincie.






Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2019 alle 10:47 sul giornale del 11 maggio 2019 - 1943 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ladri, rapina, fermo, civitanova marche, arresto, civitanova, furto, banda, Sant'Elpidio a Mare, inseguimento, rapina a mano armata, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7j8