Amandola, Il consiglio comunale approva: ridotte Imu e Tari per chi tornerà ad abitare nel centro storico

20/04/2019 - Importante incentivo per ripopolare l’area più storica della città.

Rivalutare, far ripartire e porre di nuovo l’attenzione su determinate aree della Città, attraverso importanti decisioni ed iniziative a favore della cittadinanza. È stata questa la finalità principale del Consiglio comunale della serata di Venerdì 29 Marzo. Svoltosi presso la Sala Consiliare del Comune di Amandola, ha visto l’Amministrazione Comunale deliberare e votare un importante punto all’ordine del giorno: “modifica e approvazione delle nuove tariffe di IMU e TARI”. Assente ancora una volta tutta l’opposizione e l’ex sindaco, che, per la sesta volta consecutivamente, non ha preso parte alla importante seduta. Il Sindaco Adolfo Marinangeli, insieme agli Assessori e Consiglieri, dopo aver illustrato i vari dati economici, relativi alle due tasse, hanno votato a favore di tale manovra. Dunque, grazie a questo punto portato in consiglio, la TARI verrà ridotta del 7% per tutta la Città di Amandola, inoltre chi risiede nell'ex “zona rossa” del Centro Storico e coloro che vi andranno ad abitare avranno un ulteriore riduzione del 30%. I costi del servizio completo TARI passeranno così dai 324.000 € dell’anno 2017, ai 298.000 € del 2019. Anche riguardo all’IMU, per i cittadini che torneranno ad abitare nel centro storico, sarà possibile avere la riduzione più del 30 %, con il considerevole abbattimento della tariffa che passa dall’ 1,06 % allo 0,76 %. Infatti, le unità immobiliari presenti nel centro storico (ex zona rossa) e nelle vie limitrofe, con regolare contratto registrato, saranno soggette all’imposta ad aliquota ordinaria con una considerevole riduzione. Giusto porre l’accento anche sul fatto che, non solo per l’anno corrente, ma è dal 2015 che il Comune di Amandola, con dedizione, riesce ad ottimizzare e ridurre il servizio TARI ed ogni anno rinnova questa riduzione per tutta la Città con un abbattimento complessivo di circa 100 mila euro pari al 30% della tariffa del 2014. Un’operazione lungimirante e realizzata grazie all’impegno e ai sacrifici compiuti dall’Amministrazione, che anno dopo anno è riuscita a ridurre i costi e non gravare sulla popolazione. “Un risultato davvero importante per tutta la Città; un incentivo ed una motivazione in più che aiuterà e stimolerà la popolazione a tornare, di nuovo, nella zona storica della Città, la più caratteristica e che merita di essere vissuta a pieno”. È grazie al risanamento del bilancio e alla crescita dei fondi che l’Amministrazione Comunale è riuscita a portare a termine questa manovra; inoltre è giusto sottolineare, che tale iniziativa inciderà solo sul bilancio comunale e non verrà spalmata tra gli altri utenti. Ennesima iniziativa di grande valore attivata dal Comune di Amandola, che, sotto ogni punto di vista, è sempre pronto a mettere in campo energie e proposte utili per il futuro della Città e per la ripartenza dell’intera zona montana.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2019 alle 05:38 sul giornale del 23 aprile 2019 - 1870 letture

In questo articolo si parla di politica, amandola, Comune di Amandola, adolfo marinangeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6I2