Pallavolo: Videx, giù il cappello!

11/04/2019 - Prestazione sontuosa in terra pugliese per Marchiani e compagni, che si rendono protagonisti di una gara perfetta replicando in poco più di un’ora il 3-0 interno di domenica scorsa. Sequeira mattatore, ma grande performance corale del gruppo di coach Ortenzi. Ora c’è da attendere gara tre tra Volley Potentino e Taviano per capire chi sarà l’avversario dei quarti…

La Videx scende in terra pugliese forte di un 3-0 interno che la mette, ovviamente, in condizione di vantaggio nei confronti della BCC Leverano; pur tuttavia, e non a caso, coach Ortenzi aveva subito messo in chiaro che non si trattava affatto di un match da sottovalutare, perché i ragazzi di coach Zecca, in casa, sono davvero una formazione ostica, ne sanno qualcosa Livorno, Macerata, Brescia e Spoleto che, in ordine sparso, ci hanno lasciato le penne in regular season.
Grande rispetto ma nessun timore, dunque, come si dice in questi casi, nei quali a fare la differenza, troppo spesso, è più l’atteggiamento che la tecnica in sé.
In campo – Coach Zecca si affida alla consueta diagonale palleggiatore-opposto targata Tusch-Orefice, Ristic e Galasso schiacciatori, Serra e Scrimieri centrali con Catena libero; Grottazzolina risponde con Marchiani in cabina di regia in diagonale con Sequeira, Centelles e Vecchi di banda, Gaspari e Cubito al centro con Romiti a dirigere le operazioni di seconda linea.
La gara – Il primo punto dell’incontro lo mette a segno Orefice, ma la Videx trova in Sequeira un terminale d’attacco spietato e sono suoi i primi quattro punti di marca ospite; Serra e Scrimieri marcano presenza in attacco e muro mantenendo in vantaggio Leverano, Grotta però non molla e con Marchiani che mura ad uno Ristic si porta sul 10-9, per poi raddoppiare il gap ancora con Valdir. Un murone di Gaspari su Serra fa 11-14, il centrale però si vendica pescando Centelles impreparato in ricezione per il 15-17; il cubano non la prende bene, e prima in attacco poi con un doppio ace diretto dalla linea dei nove metri porta la Videx sul 16-21 costringendo Zecca al time out.
Il 18-23 è una mezza parallela di un implacabile Sequeira che in diagonale mette giù anche il set point, la chiude subito Centelles in pipe per un 18-25 che certifica un primo set giocato davvero alla perfezione dalla formazione di coach Ortenzi. Ristic sbaglia il primo servizio del secondo set, Cubito firma subito il raddoppio con un tocco di seconda; la parità a quota quattro arriva con un monster block di Ristic su Valdir, seguito da un ulteriore muro di Scrimieri su pipe di Centelles. Sempre a muro arriva il 7-5 pugliese, e quando Sequeira spara out il punto del 10-7 coach Ortenzi ferma tutti per cercare di schiarire le idee ai suoi; la scelta paga, al rientro in campo Leverano allenta la presa ed è subito controsorpasso sull’ottimo turno al servizio di Gaspari, break di cinque punti per la Videx che con la pipe di Vecchi fa 10-12.
Sempre il canteràno con astuzia gioca con le mani del muro siglando il 14-18, mentre il 15-19 è un delizioso pallonetto di Sequeira su cui tuttavia Leverano è colpevole di una dormita difensiva generale; impressionante la bomba diagonale del portoghese per il 16-21, e quando Cubito sbarra imperiosamente la strada al suo dirimpettaio Serra la Videx è già sul set point. Il 19-25 è un regalo di Galasso, che cerca un diagonale improbabile mandando Grottazzolina sul doppio vantaggio. Il terzo parziale si apre con due muri consecutivi di Cubito su Orefice, ma Leverano impatta immediatamente con Scrimieri; la Videx però si gode la sua diagonale, con Marchiani che serve mirabilmente un Sequeira più che ispirato per il 5-8. Bellissimo il mani out di Vecchi su muro a tre, non da meno il tocco di seconda in palleggio di Tusch; Ristic fa però vedere che il gran bene che si dice di lui è più che giustificato e con due palle consecutive perfette sigla il vantaggio locale sul 10-9. La Videx non molla la presa, Gaspari risolve una palla vagante spappolandola in zona cinque per il 10-12; Marchiani corona la sua splendida prestazione con un tocco di seconda al bacio, il 14-16 è una pipe di Ristic che letteralmente spacca il pallone. Ingenuità di Tusch che invade regalando il 16-18 alla Videx su situazione favorevole ai suoi, murone di Centelles su Ristic per il 17-20; Orefice è l’ultimo ad arrendersi, ma quando Sequeira si porta al servizio la gara per i pugliesi di fatto finisce: ace diretto, free ball su ricezione errata che torna nel campo Videx ed il match point è servito.
A chiuderla sul 20-25 è Centelles in mani out, certificando una prestazione letteralmente sontuosa da parte dei marchigiani, al cospetto però di un Leverano che, dopo aver provato più volte a rimettersi in carreggiata, non ha potuto fare altro che ammainare bandiera bianca di fronte allo strapotere fisico di Cubito e compagni.
La Videx accede dunque ai quarti di finale al termine di un percorso netto, che l’ha vista vincere col massimo scarto in casa ma anche, e questo era realmente tutt’altro che scontato, in terra pugliese.
Biglietto da visita importante, dunque, per Marchiani e soci, che attendono il responso di gara tre per capire se sarà il Volley Potentino o piuttosto la Pag Taviano il prossimo avversario nei quarti. E poco importa, in realtà, chi sarà delle due, perché lo spirito della Videx in questo momento è quello di chi, con grande serenità, ha scelto di non limitare le sfide, bensì di sfidare i propri limiti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2019 alle 23:08 sul giornale del 12 aprile 2019 - 285 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, videx grottazzolina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6qs