La squadra di calcio a 5 femminile del Polo Carlo Urbani vola alle finali nazionali rappresentando le Marche

2' di lettura 29/03/2019 - Passione, impegno e ambizione, sono queste le caratteristiche che contraddistinguono la squadra vincente di calcio a 5 femminile, composta dalle studentesse degli Istituti di Istruzione Superiori di Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare e Montegiorgio, facenti capo al polo Carlo Urbani.

È stato un lungo ed inarrestabile percorso quello intrapreso dalla squadra di Futsal femminile del polo Carlo Urbani di Porto Sant’Elpidio, formata dalle undici atlete provenienti dai vari indirizzi degli Istituti: Aurora Coccia, Aurora Jonuzovski, Giorgia Manini, Gioia Marcelli, Alice Morelli, Cristina Ruggeri, Noemi Paolini, Ottavia Scataglini, Alessia Galli, Alessia Torregiani e Alessia Trinetta. La squadra, predisposta e allenata dai Professori Ivan Traini, Vincenzo Offidani e Patrizia Torquati, ha avuto il suo esordio con la conquista delle fasi distrettuali svoltesi nella palestra dell’ITET Carducci di Fermo e con la successiva vittoria delle fasi provinciali giocatesi presso l’IIS Capriotti di San Benedetto del Tronto. La forza e l’amore per lo sport, non hanno mai abbandonato il cuore delle studentesse che lo scorso 25 Marzo, nella finale dei Campionati Regionali Studenteschi 2018/2019 di Marina di Montemarciano, hanno trionfato contro la squadra avversaria del Liceo Scientifico Guglielmo Marconi di Pesaro, ottenendo la rappresentanza delle Marche alle gare Nazionali che si svolgeranno a Giulianova dal 14 al 18 Maggio 2019. Il risultato è motivo di onore non soltanto per le virtuose atlete ma anche per l’intero polo scolastico che non vedeva risultati del genere dal lontano 2003 quando, ancora sotto il nome di ISITPS, si qualificò alle finali nazionali, vincendole. “Faccio i complimenti a tutta la squadra per il risultato finora raggiunto dalle ragazze, garantendo che ci impegneremo a tenere alto il nome dell’Istituto di Istruzione Superiore Carlo Urbani, avente anche l’indirizzo sportivo. Un episodio che dimostra come il calcio non sia uno sport prettamente maschile ma anche femminile.” Sono queste le parole del Professor Ivan Traini, coinvolto nell’impresa sportiva anche con il ruolo di stratega. Al fine di preparare la squadra al grande evento delle gare nazionali sono stati predisposti allenamenti con duplice frequenza settimanale in modo da favorire anche la natura più intrinseca dello sport: la socializzazione, la conoscenza e l’affiatamento per una unione ed una collaborazione sempre più solide. L'orgaizzazione ha avuto dei riscontri positivi non solo nella vita sportiva delle studentesse ma anche nel loro rendimento scolastico. Con l’auspicio di nuove vittorie, facciamo il tifo e ringraziamo gli organizzatori e gli accompagnatori che hanno permesso la realizzazione di questo grande successo.








Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2019 alle 13:19 sul giornale del 30 marzo 2019 - 2814 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, Maria Cristina Andreani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5Um





logoEV
logoEV