Porto San Giorgio: Spostamento di sedimenti in ambito portuale

2' di lettura 06/03/2019 - In data odierna sono iniziati i lavori di “spostamento di sedimenti in ambito portuale”, necessari per ripristinare la navigabilità del canale di accesso/uscita al porto di Porto San Giorgio.

Le operazioni, autorizzate dalla Regione Marche su richiesta del Comune di Porto San Giorgio ai sensi dell’art. 2 del D.M. 173/2016, sono state disciplinate da questo Ufficio con Ordinanza n. 03/2019 in data 05.02.2019 per garantire il regolare svolgimento delle attività di movimentazione per gli aspetti relativi alla sicurezza della navigazione e portuale, salvaguardando le esigenze del traffico marittimo.
Da oggi sino al termine dei lavori - la cui durata prevista è di almeno tre giornate lavorative - la Società “CARMAR SUB s.r.l.“, per conto dell’ente concessionario, eseguirà i lavori di “spostamento in ambito portuale” mediante l’impiego del moto-pontone denominato “ARTIGLIO”.
Il materiale dragato, come da progetto tecnico, sarà spostato su altro fondale marino portuale. Inoltre, al fine di garantire la non dispersione dei sedimenti al di fuori delle zone di prelievo e di riposizionamento sarà adoperato idoneo sistema di mitigazione. Nel caso specifico saranno impiegate barriere non strutturali del tipo ”air bubbles screen barrier”, ovvero barriere realizzate mediante schermi di bolle generati da tubazioni forate lateralmente e disposte orizzontalmente sul fondo, attorno le aree di prelievo e spostamento, in modo da racchiuderle attraverso una barriera verticale di bolle che circoscrivono il sedimento in sospensione.
“Raccomando fortemente che, nel periodo interessato dai lavori, le unità in navigazione nello specchio acqueo interessante il canale di entrata/uscita dal porto di Porto San Giorgio evitino, per quanto possibile, l’occupazione e/o il transito nel canale di accesso/uscita dal porto di Porto San Giorgio, mantenendosi a debita distanza di sicurezza dall’unità navale impegnata nell’attività di escavo e prestando la massima attenzione ad eventuali segnalazioni provenienti dalla stessa.” sottolinea il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto San Giorgio, Tenente di Vascello (CP) Ciro Petrunelli
“Desidero inoltre esprimere il mio apprezzamento per il tempestivo intervento ed il massimo impegno da parte di tutte le componenti interessate per ripristinare la navigabilità del canale di accesso/uscita al porto di Porto San Giorgio, auspicando che questa attività, nelle more delle indispensabili successive operazioni di dragaggio, consenta alla nostra flotta peschereccia di rientrare al più presto in porto”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2019 alle 14:50 sul giornale del 07 marzo 2019 - 246 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4ZV





logoEV
logoEV