Vivere lib(e)ri: Cent'anni di Solitudine

2' di lettura 28/02/2019 - Cosa può fare l’immaginazione eh? Un grande libro per esempio.

Cosa può fare l’immaginazione ? Un grande libro per esempio.
La storia dell’umanità. Del singolo e dell’umanità.
Questo è “Cent’anni di solitudine”: un ciclone di vite, un tornado di esperienze, una bufera di scontri, passioni, odi, silenzi, apatia, ma anche gioia di vivere, incoscienza. Un grande calderone ma ben condito. Personalmente sono entrato nella storia conoscendo i protagonisti e la loro famiglia, ho trascorso con loro “100 anni”, ma in realtà son passati pochi giorni. La cosa più importante però, e come dico sempre se un libro vi riesce, ha già vinto, è stata che ho riflettuto.
Marquez ti fa passare da sensazioni opposte in un nanosecondo: dalla precarietà della vita, alla sua bellezza. Percepisci però anche, che vuol dire solitudine; ma poi ecco tornare la magia dell’esistenza, i suoi contorni i suoi contenuti, i suoi colori e il suo calore. Vi inserisce nella narrazione poi, elementi fantastici improvvisati che lo rendono un romanzo ancora più appetibile. Avrete quindi capito che di aspetti positivi questo libro ne ha da vendere, e pensare che un uomo da solo può aver concepito tutto questo con la sola immaginazione, è qualcosa che vale infinitamente tanto. Magari possiamo anche rispecchiarci nella "solitudine" dei giorni nostri, forse si presenta in modi e forme diverse ma è pur sempre una forte solitudine.

Chi è Gabriel Garcia Marquez?
Autore che merita senza dubbio di essere ricordato tra i migliori scrittori del Novecento e di tutti i tempi. Giornalista, narratore, sceneggiatore ed editore, con la sua opera ha saputo creare un nuovo stile letterario, riassunto sotto l’etichetta di realismo Magico. Il collegamento con il boom della letteratura ispanoamericanaSi fa coincidere spesso il nome di Gabriel García Marquez con il boom della letteratura ispanoamericana, che ebbe luogo a partire dagli anni 60. Anche se tale boom non si deve solo a lui, il suo ruolo fu centrale ed egli rimane a tutt’oggi, almeno in Europa, uno dei simboli di quel mondo lontano e affasciante che è l’America Latina. La grande popolarità ottenuta da Gabriel García Marquez è testimoniata dal fatto che alcuni dei titoli dei suoi romanzi, come Cronaca di una morte annunciata o L’amore ai tempi del colora, siano diventati ormai espressioni di uso corrente in italiano.


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2019 alle 14:21 sul giornale del 01 marzo 2019 - 323 letture

In questo articolo si parla di attualità, scrittura, Marquez, libri & cultura, solitudine, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4LE