Laura Stopponi nuovo presidente del CSV provinciale di Fermo

22/01/2019 - Impegnata da anni con l'associazione l'Abbraccio di Montegranaro, è stata designata dal Consiglio della delegazione CSV di Fermo, che in provincia rivolge i suoi servizi a 185 organizzazioni. Stopponi è stata eletta anche consigliere nel direttivo regionale del CSV e designata vice presidente vicario.

Laura Stopponi è il nuovo presidente della Delegazione provinciale CSV di Fermo (Centro servizi per il volontariato). A designarla il Consiglio di delegazione scaturito dall'assemblea delle 44 associazioni socie del CSV in provincia, riunitasi nelle scorse settimane per il rinnovo delle cariche sociali. 59 anni, Stopponi è attiva da alcuni anni con l'associazione di volontariato l'Abbraccio pro Hospice di Montegranaro, ma si è impegnata fin da giovanissima in differenti ambiti del sociale (disabilità, salute mentale, diritti delle donne, ambiente, promozione della pace...) e con diverse organizzazioni, tra cui "Psichiatria democratica" e Aism di Fermo, di cui è anche consigliere provinciale; negli ultimi anni ha preso parte attivamente al Comitato di partecipazione dei cittadini alla tutela della salute dell'Asur - Av 4.
Nel ruolo di presidente provinciale CSV succede a Francesco Brugnoni, e nella recente assemblea regionale dei soci è stata eletta anche consigliere del CSV Marche e designata vice presidente vicario dall'ultima riunione del direttivo regionale.
"Il mio impegno sarà rivolto in particolare ad evidenziare e tutelare il valore del volontariato, nella fase attuale di cambiamento e novità legati alla Riforma del Terzo settore - dichiara la neo presidente CSV di Fermo, Laura Stopponi - mantenendo viva l'attenzione su valori cardine dell'azione volontaria, e parole 'guida' come gratuità e dono".
Del Consiglio di delegazione provinciale CSV di Fermo fanno parte anche Rosario Pascucci (Croce Verde Fermo), Daniela Marilungo (Centro di Solidarietà), Angela Pallotti (Psiche 2000), Maurizio Alberti (Il Ponte), Dodou Singhateh (D/Striscio), Alessandro Luciani (Fada - Associazione fermana disturbi alimentari). Come da normativa (D. Lgs. 117/2017), il Centro servizi per il volontariato eroga servizi di supporto tecnico, formativo ed informativo per promuovere e rafforzare la presenza ed il ruolo dei volontari negli enti del Terzo settore, e in particolare delle organizzazioni di volontariato, che nella regione sono circa 1700, di cui 185 in provincia di Fermo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2019 alle 17:41 sul giornale del 23 gennaio 2019 - 298 letture

In questo articolo si parla di attualità, centro servizi per il volotariato, volontariato, marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3wF