Volontariato: ad Ancona 400 studenti da tutte le Marche per la XII Giornata della Pace

18/01/2019 - Musica, colori, immagini e testimonianze hanno animato la XII Giornata regionale della Pace che si è svolta venerdì 18 gennaio all'auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona.

Circa 400 studenti, provenienti da tutte le Marche, hanno partecipato all'evento dedicato quest'anno al tema “Pace è volontariato”, organizzato dal Consiglio regionale, in collaborazione con Università per la pace e Istituto scolastico regionale. L'iniziativa si è svolta un mese dopo, rispetto alla data prevista, in seguito ai tragici fatti avvenuti a Corinaldo. Tra i primi soccorritori la notte del 7 dicembre c'erano anche gli psicologi volontari dell'Ape, (associazione psicotraumatologia dell'emergenza) che hanno spiegato ai ragazzi, in apertura della giornata, l'importanza di aiutare le vittime attraverso l'ascolto.

"Vogliamo ringraziare tutti i soccorritori di quella notte – ha detto il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo –. Il mondo del volontariato, che oggi celebriamo come forza che contribuisce a una società di pace, si è speso anche in questa drammatica circostanza". "La crisi di fiducia tra cittadini ed istituzioni persiste – prosegue Mastrovincenzo - ma ciò non ha impedito ai marchigiani di partecipare in maniera crescente alle attività di volontariato, aumentate del 9% anche negli anni della crisi, con quasi 2000 associazioni regionali. Il volontariato è una risposta alla paura, una forza vitale di cambiamento. Come ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo messaggio di fine anno è l'Italia che ricuce e dà fiducia".

Dopo aver ricordato Silvia Costanza Romano, la cooperante italiana catturata in Kenia, il presidente ha invitato i ragazzi a dedicare il proprio tempo agli altri, "battendovi per le vostre idee e rigettando la moda dell'insulto e dell'odio". Sul palco sono saliti quattro testimoni che hanno fatto del volontariato una scelta di vita: Gianluca Frattani del Centro servizi volontariato Marche, Simone Breccia, direttore della Caritas Diocesana Ancona-Osimo, Francesca Pulcini, Presidente Legambiente Marche, e Roberto Maccaroni, infermiere volontario di Emergency.

Un messaggio di pace e accoglienza è arrivato anche dalla musica del cantautore romano Mirkoeilcane, vincitore di Musicultura 2017, che ha aperto la sua esibizione con “Stiamo tutti bene”. Il brano, presentato a Sanremo un anno fa, racconta il tragico viaggio a bordo di un barcone di un bambino emigrato.

L'emigrazione è al centro anche delle prossime iniziative dell'Università per la pace, come ha annunciato il presidente Mario Busti: "Vogliamo, senza polemica, rispondere ai luoghi comuni e ai pregiudizi, portando fatti, dati, volti ed esperienze". Nell'auditorium anche le voci dei piccoli “Pueri cantores” di Macerata e l'animazione del “Baule dei sogni”, l'associazione dei clown dottori, volontari del sorriso all'ospedale Salesi di Ancona.

La mattinata si è conclusa con la premiazione delle scuole e la consegna degli attestati da parte del presidente Mastrovincenzo, il consigliere regionale Boris Rapa, il presidente Busti e Mirkoeilcane. Sono circa 100 i lavori inviati per il concorso “Pace è volontariato”, che ha previsto elaborati grafici per le elementari e medie, un video o un elaborato scritto per le superiori. I ragazzi hanno approfondito il tema non solo documentandosi in classe, ma anche incontrando associazioni e rappresentanti del terzo settore.

La classe vincitrice per le scuole primarie è la V B Scuola elementare Da Vinci, Istituto Comprensivo Sanzio di Falconara Marittima. Per le scuole secondarie di primo grado la Classe III E Scuola media “Caro”, Istituto Comprensivo Via Ugo Bassi di Civitanova Marche. Per le scuole superiori, la sezione video è stata vinta dalla Classe III C Liceo “Medi” di Senigallia; la sezione scritti dalla I B (quarta Ginnasio) del Liceo Classico “Leopardi” di Macerata.

Quest'anno, per la prima volta, è stato previsto il concorso “La Pace”, rivolto esclusivamente ai bambini delle scuole dell'infanzia. Il primo premio è andato al disegno della scuola San Giorgio, Istituto comprensivo Giò Pomodoro di Terre Roveresche (PU). Alle quattro classi vincitrici della regione, scelte tra i classificati delle sezioni provinciali, è stato consegnato un assegno del valore di 1000 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2019 alle 16:49 sul giornale del 19 gennaio 2019 - 411 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, volontariato, consiglio regionale delle marche, giornata della pace

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3p3