"Addio Pongio, ma sarai sempre con noi": celebrati i funerali anche del 17enne vittima della strage di Corinaldo

2' di lettura 14/12/2018 - Anche per Daniele, proprio come per Emma, è stata la pioggia ad accompnare una giornata di stranziante dolore. Si sono svolti venerdì alle 15 in Duomo di funerali di Daniele Pongetti, il 17enne di Senigallia tra le sei vittime della strage della Lanterna Azzurra di Corinaldo.

Il Duomo non è riuscito a contenere la folla che si è radunata anche nel sagrato della Cattedrale pur di dare un ultimo saluto e una parola di conforto ai genitori di Daniele, straziati da un dolore che non li abbandonerà più.

A presiedere il rito funebre è stato il vescovo di Senigallia, mons. Franco Manenti. "Avremmo preferito tenere Daniele ancora con noi ma non è stato possibile -ha detto il vescovo durante l'omelia- alla mamma, al papà e alla sorella di Daniele dico però che Daniele non resterà nella morte, perchè Dio lo ha preso con sè, nella sua immensa luce ed è proprio al Signore che vogliamo affidare il nostro ragazzo".

Il Duomo era stacolmo di giovani, i compagni di scuola, gli amici e i compagni e i dirigenti del Senigallia Calcio, dove Daniele giocava. Proprio la maglia dell'A.S. Senigallia è stata adagiato sulla bara bianca e il feretro è stato accompaganto a spalla dai compagni di squada e un volo di palloncini bianchi verso il cielo ha simbolicamente accompagnato Daniele nel suo ultimo viaggio.

Come per Emma, anche per i familiari di Daniele Pongetti è arrivato il messaggio di cordoglio e vicinanza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Sabato mattina alle 9, sempre in Duomo, l'ultimo funerale delle tre vittime senigalliesi della strage di Corinaldo, quelli di mamma Eleonora.






Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2018 alle 19:24 sul giornale del 15 dicembre 2018 - 661 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2t6





logoEV