Amandola: "Dove tutto è stato preso" lo spettacolo teatrale per custodire la felicità di chi amiamo

2' di lettura 22/11/2018 - "Sibillini Live" ha fatto tappa presso il riaperto Cineteatro Europa.

Immaginarsi e desiderare una casa ideale che possa ospitare e far crescere la nostra felicità verso le persone amate. Una casa che ci protegga dal mondo ladro che ci circonda. Ma che, allo stesso tempo, ha bisogno di essere curata e rinforzata ricordando i nostri momenti più lieti. Questo è solo uno dei tanti messaggi che lo spettacolo teatrale “Dove tutto è stato preso” andato in scena sabato sera in Amandola ha voluto trasmettere allo spettatore.

L’appuntamento era inserito nell’iniziativa “Sibillini live 2018/2019”; promossa da Arci Marche, nell’ambito del Programma Mibact Marche e dopo il grande successo della scorsa edizione, ha avuto la finalità di riportare la socialità e la cultura nelle terre colpite dagli eventi sismici del 2016. Le comunità locali si intrecciano con la musica ed il teatro in un programma itinerante e vario. Lo spettacolo, “Dove tutto è stato preso”, è stato creato ed allestito dalla compagnia teatrale “Bartolini/Baronio”, ed è stato il progetto vincitore del bando “Cura 2017” e da circa un anno viene portato in diverse regioni d’Italia. Visto il particolare successo riscosso nella Città di Amandola lo scorso anno grazie ad un'altra rappresentazione, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con il M.I.B.A.C.T, la Regione Marche, l’ARCI Marche e con l’aiuto della coordinatrice generale Sabrina Maggiori, ha deciso di dare ancora spazio al gruppo teatrale romano, così da rinnovare il dialogo che si era instaurato con il territorio.

La nuova rappresentazione ha centrato l'obiettivo sul concetto di casa, passando per quello di abitare, per arrivare al vivere insieme alla comunità, cercando di intrecciare la storia di ognuno a quella collettiva. L’appuntamento teatrale si è tenuto ieri era presso il rinnovato “Cineteatro Europa”, sito in Via Guglielmo Marconi e preceduto, nella giornata di venerdì 16 Novembre, da incontri riservati agli abitanti che, l’anno passato, hanno partecipato con molto interesse al “Red reading”. A seguire, dopo lo spettacolo, si è cercato di oltrepassare la quarta parete, quella tra teatrante e spettatore, così da aprire una conversazione conviviale con i presenti ed aperta a tutta la comunità della Città di Amandola. L’Amministrazione comunale della Città di Amandola è sempre sensibile difronte a questo tipo di iniziative ed ha desiderato nuovamente offrire alla comunità iniziative teatrali e culturali, che aiutino a guardare la realtà anche da tanti e particolari punti di vista.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2018 alle 06:32 sul giornale del 23 novembre 2018 - 849 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, amandola, Comune di Amandola, ricostruzione, sisma 2016, dove tutto è stato preso, bartolini baronio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1Ec





logoEV
logoEV