Monte Urano, L'Alveare interroga i giovani del post-terremoto: da Adotta una Stalla a DajeMarche

07/11/2018 - Venerdì 9 novembre, presso la sala riunioni del Comune di Monte Urano, alle ore 21.15 incontro sul ruolo della solidarietà nel post terremoto

Sono passati già due anni dal terremoto che ha messo in ginocchio tanti paesi del nostro meraviglioso entroterra. Ma da quell’evento drammatico, sono nate diverse iniziative positive, ideate da giovani marchigiani, pronti a rialzarsi senza piangersi addosso.
Durante l’incontro-dibattito “La solidarietà oltre l’emergenza – I giovani del Post-Terremoto”, moderato dal giornalista Massimiliano Viti e organizzato dall’Associazione L’Alveare Onlus, interverranno tre rappresentanti di altrettanti progetti di solidarietà a favore delle zone terremotate.
Sarà presente Francesco Macerata per Adotta una Stalla, Paolo Isabettini, fondatore di DajeMarche, e Giuseppina Gazzella per Sincerus, il progetto artistico solidale ideato dalla cantautrice Lighea.
Durante il convegno sarà proiettato un video testimonianza dell’evento RisorgiMarche. Interverranno anche il Sindaco Moira Canigola e il Presidente de L’Alveare Onlus Gabriele Belletti.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2018 alle 22:50 sul giornale del 08 novembre 2018 - 463 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte urano, sisma 2016

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a1aN