Montegiorgio: Il Degrado postmezzadrile diventa uno spettacolo teatrale

05/11/2018 - L'idea di realizzare una lettura spettacolo è nata la scorsa primavera, quando Degrado postmezzadrile ha proposto sul grande schermo, al teatro Politeama di Tolentino, la serie animata "Quando eravamo patrò."

E' la novità in arrivo questo weekend al Cineteatro Manzoni di Montegiorgio, dove sabato 10 novembre alle ore 21.30 e domenica 11, in replica ale 18.30, verrà proposto per la prima volta "Essere postmezzadri", adattamento della raccolta "Studi sociologici" pubblicata sul finire del 2017 da Dpm (e ancora acquistabile su Amazon, piccolo spazio pubblicità).
Il volume è una selezione delle migliori riflessioni, ma la parola più corretta sarebbe fregnacce, pubblicate sulla pagina Facebook Degrado postmezzadrile, con alcuni inediti. A dare voce e corpo ai pensieri degradati saranno Mirco Abbruzzetti, che ha elaborato l'adattamento teatrale e curerà la regia, e Rebecca Liberati.
Per chi non conosce il genere, si tratta di una impietosa, e ci auguriamo divertente, analisi di usanze, abitudini, costumi e malcostumi, vizi e virtù dei marchigiani, ma in fin dei conti, di tutti noi. L'idea di realizzare una lettura spettacolo è nata la scorsa primavera, quando Degrado postmezzadrile ha proposto sul grande schermo, al teatro Politeama di Tolentino, la serie animata Quando eravamo patrò. In quell'occasione, la proiezione è stata accompagnata alla lettura di alcuni testi, affidata proprio a Mirco Abbruzzetti.
"Ci è sembrato che l'idea funzionasse, vedevamo gente in lacrime dalle risate e abbiamo pensato: perchè no? - raccontano gli autori di Degrado postmezzadrile – Il resto lo ha fatto Mirco, che ha selezionato i testi, aggiunto altri pezzi parlati e brani musicali, insomma ha fatto come se pare".
"Siamo felicissimi di far parte di questo progetto – commentano gli attori – ci siamo divertiti in questi giorni, durante le prove, ad aggiungere battute, leggere i testi, creare gag comiche".
Sabato 10, quindi, la lettura spettacolo esordisce, ed avendo raggiunto il sold out in temi fulminei, sarà replicato domenica pomeriggio.
Un ringraziamento va al cinetratro Manzoni per aver accolto il progetto ed ospitato gli attori per le prove.
"Dato che 'la bellezza salverà il mondo', non potevamo che partire dalla terra che ha dato i natali a Miss Italia Carlotta Maggiorana – continuano i membri di Dpm - Per le date future, visto che iniziamo da una sala che porta il nome del Manzoni, ci affidiamo alla provvidenza, ma presto ci saranno novità. La scelta di realizzare uno spettacolo teatrale basato sui nostri ormai celebri studi sociologici scaturisce da una nobilissima aspirazione: fare li sòrdi. Purtroppo avevamo fatto male i conti e le nostre menti agricole ignoravano il complesso mondo delle produzioni teatrali.
Ci siamo avventurati in una selva oscura fatta di: Avete pagato la Siae? Ma se gli autori siamo noi! Zitti somari, pagate la Siae. Avete pagato l'Enpals? Che è, na malattia? Si può vaccinare? No, pagate l'Enpals. Avete pagato la sicurezza? La sicurezza de che? Ignoranti, c'è da pagare la sicurezza. Iniziamo a pensare che chi disse 'con la cultura non si mangia' non avesse poi tutti i torti".







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2018 alle 15:44 sul giornale del 06 novembre 2018 - 1088 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, montegiorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aZ6d