Amandola: in città arriva il "Marche Traill" e la sua carovana in mountain bike

08/10/2018 - Viaggio con bikepacking nelle zone terremotate che hanno ancora molto da offrire.

Pedalare con se stessi o in compagnia. Riscoprirsi ammirando un territorio pieno di tesori. Mountainbike, paesaggi mozzafiato e il desiderio di visitare i meravigliosi luoghi della Regione Marche. Tutto questo e molto altro ancora è il “Marche Traill”, che partirà il 12 Ottobre, transitando nella Città di Amandola sabato 13 e domenica 14 Ottobre; sarà il primo evento nel territorio marchigiano di Bikepacking “unsupported adventure”, ovvero un percorso da effettuare in mountainbike in totale autonomia, senza un limite di tempo massimo e senza nessun supporto pratico o tecnico da parte dell’organizzazione.

Studiata per mettere in evidenza la bellezza di questa Regione e le sue eccellenze , l’iniziativa nasce, soprattutto, per dare visibilità ed un contributo attivo alle zone maggiormente colpite dal sisma del 2016. Il comitato organizzativo, capitanato da Ivano D’Orazio, è composto da ragazzi e ragazze esperti nel settore del ciclismo in mountainbike, che fanno tutto questo solo per passione e amicizia; uno dei loro obiettivi è anche quello di unire e far conoscere fra loro persone, facendo visitare loro splendidi luoghi con occhi nuovi. È previsto l’utilizzo, appunto, della moderna tecnica del Bikepacking, che consiste nell’applicare speciali borse al telaio della bicicletta, con cui trasportare i generi necessari per affrontare il tragitto, così da pedalare con maggiore mobilità e semplicità. Il percorso, lungo circa 400 Km, per la maggior parte è off-road, ovvero i partecipanti transiteranno su strade bianche, sentieri, boschi e strade secondarie, per immergersi ancor di più nell’avventura. A ogni partecipante verrà assegnata una mappa Gps, con la quale seguirà il percorso indicato.

Si inizierà il 12 Ottobre dalla riviera del Conero, si attraverseranno le colline marchigiane e si farà visita a molti altri comuni, per poi transitare nella Città di Amandola, ammirando le vette, il paesaggio, le tradizioni e la storia dei Monti Sibillini. Il punto più alto lo si toccherà passando presso il Rifugio del Fargno, quasi a 1900 m di altitudine. Dopo aver incontrato numerosi altri luoghi meravigliosi, il tragitto si chiuderà presso la splendida costa di Cupra Marittima. Non una gara, non un percorso a tempo, ma un viaggio senza alcun tipo di pressioni, così da poter ammirare fino in fondo ogni luogo visitato. Un’iniziativa importante e degna di nota che pone l’accento sul nostro territorio e sulle infinite bellezze che ha da offrire; ancora e sempre in grado di emozionare il visitatore.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2018 alle 06:42 sul giornale del 09 ottobre 2018 - 1051 letture

In questo articolo si parla di sport, amandola, sibillini, Comune di Amandola, mountain bike, marche trail

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aY93





logoEV
logoEV