S.Elpidio a Mare: Le dichiarazioni di Robin Basso

3' di lettura 28/09/2018 - Robin Basso, Presidente della Croce Azzurra di Sant'Elpidio a Mare ha contattato la nostra redazione per rilasciare le sue dichiarazioni in risposta all'articolo del Sig. Raffaele Vitali

"Se le cose non si sanno è un conto, se si vuole fare del male all'Associazione è un altro, se si vuole fare politica o campagna elettorale per il 2019 è un altro conto ancora. Tempo fa fummo contattati dal "Sì con Te" e la loro proposta fu quella di andare a prendere, nei giorni prestabiliti di comune accordo, dei disabili che non possono raggiungere il loro centro, e portarli nel "Sì con Te" per passare un paio di ore, a prescindere che facessero spesa oppure no. Lo scopo era ed è quello di creare un momento sociale per loro. E' quindi un servizio offerto dal personale del "Sì con Te" alle persone. A questo punto -continua Basso- ho detto di sì, e ho chiesto alla direzione quali sono le persone da andare a prendere. Non è come dice il Sig. Vitali, che sono io a cercare le persone da portare al "Sì con Te". Non esiste che io vada a casa di un privato e lo prelevi per andare al "Sì con Te". Il Sig. Vitali prima di parlare dovrebbe sapere come stanno le cose. Quando abbiamo fatto la riunione era presente il Sindaco Terrenzi e tutto lo staff del "Sì con Te". Noi abbiamo sposato il loro progetto visto che già accompagniamo gente all'Oasi, all'Auchan e alla Posta. Proprio come fanno tutte le altre Associazioni che erogano questo tipo di servizio. Attualmente lo facciamo anche per tre persone di Monte Urano che ovviamente per la privacy restano anonime. Non ritengo opportuno questo attacco del Sindaco Canigola. Non ci interessa se di mezzo c'è un fattore politico, perchè la Croce Azzurra è apolitica, quindi non bisogna sparlare contro, né fare politica utilizzando il suo nome. Accettiamo qualsiasi progetto, e valutiamo le idee di tutti, logicamente che siano inerenti all'ambito che la Croce Azzurra ricopre. Accompagniamo persone che sono impossibilitate a muoversi e non abbiamo ideato di certo noi questa messa in scena che ci sta infangando. Quello che voglio dire a Vitali è che fa male essere colpiti con dichiarazioni false. Fare il giornalista non significa attaccare senza sapere. È dovere di un giornalista sapere prima di attaccare. Questo è fondamentale Signor Vitali. Se la locandina stampata dal "Sì con Te" risulta ingannevole non è certo un problema che riguarda noi. Ho provato anche a contattare il Sindaco Moira Canigola, ma si è fatta negare. Ha sbattuto la porta in faccia alla Croce Azzurra, negandoci la possibilità di dare spiegazioni. Noi facciamo servizi sociali, è il nostro lavoro e non andiamo cercando clienti per il "Sì con Te". Noi aiutiamo le persone, questa è la Croce Azzurra, che può servire a tutti. Siamo attivi H24, 365 giorni all'anno, Natale e Pasqua compresi, caro Sindaco Canigola, e tu lo sai bene. I nostri militi offrono il loro tempo, lasciando anche le famiglie, per aiutare i cittadini. Tutta questa storia, partita dal Primo Cittadino fino ad arrivare al Signor Raffaele Vitali, è diffamatoria anche nei loro confronti. Nonostante questo, la Croce Azzurra vi saluta con tutto rispetto e va avanti con il suo pensiero ed i suoi ideali. Non si è fermata di fronte a nessuna difficoltà, e non lo farà adesso, perchè abbiamo la coscienza pulita e siamo a sostegno di chi è in difficoltà." Queste le dichiarazioni del Presidente Robin Basso, in merito alle polemiche scoppiate dopo la notizia della collaborazione della Croce Azzurra con il "Sì con Te" e le successive dichiarazione del Sindacio di Monte Urano e Presidente della Provincia di Fermo Moira Canigola e del Signor Raffaele Vitali.


di Giuseppina Gazzella
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2018 alle 18:19 sul giornale del 29 settembre 2018 - 4289 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Sant'Elpidio a Mare, vivere fermo, Croce Azzurra, notizie, attacchi, articolo, giuseppina gazzella

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYRs