P.S.Elpidio: Al via QUO VADO, ciclo di incontri promosso dall’Ambito XX

4' di lettura 21/09/2018 - Ha preso il via il progetto QUO VADO? Iniziativa promossa dal comuni di Porto Sant’Elpidio, Monte Urano e Sant’Elpidio a Mare con l’Ambito XX e con il supporto della Regione Marche all’interno delle politiche rivolte ai giovani.

Un piano di interventi pensato per gli studenti degli ultimi anni degli istituti superiori ma anche per i cosiddetti NEET giovani che non studiano e che non sono alla ricerca di un impiego e per gli studenti universitari, con il duplice obbiettivo di migliorare la formazione e facilitare la conoscenza e l’incontro con gli imprenditori e le aziende del territorio.
Alla conferenza stampa di presentazione tenutasi giovedì 20 settembre presso la Sala Giunta della Civica Residenza di Porto Sant’Elpidio, presenti i giovani Assessori dei comuni coinvolti, il Prof. Daniele Trasatti dell’Istituto per la nuove tecnologie per il Made in Italy di Porto Sant’Elpidio e la coordinatrice Oriana Salvucci che ha illustrato nel dettaglio il ciclo di incontri diviso in due sezioni: i JOB MEETING DAYS dedicati alla conoscenza di imprenditori ed aziende e FOCUS DAYS momenti pensati per chi vuole fare impresa avventurandosi nell’universo delle Start Up.
Questa mattina è stato inaugurato il ciclo dei Job Meeting Days con un imprenditore dal settore calzaturiero, Enrico Ciccola Presidente della Romit Spa. Seguiranno in calendario l’Amministratore delegato del gruppo Stanley Black&Decker e Vicepresidente della Meccano Massimo Marotta il 5 ottobre alle 18.15 a Villa Murri, il 12 ottobre al Polo Scolastico Carlo Urbani alle 10.30 sarà la volta di Alvaro Cesaroni della Sigma Spa, nella sede di Villa Murri gli ultimi due appuntamenti il 26 ottobre con Alcide Giovannetti Presidente della Fintel Group Spa ed il 9 novembre con Sergio Marinelli Presidente di Arkè srl ed Alberto Fiorenzi Presidente di Sailmaker International.
Seguiranno dal 16 novembre al 7 dicembre i Focus Days, gli incontri finalizzati all’orientamento per chi vuole sperimentare l’attività imprenditoriale.
Ai soggetti promotori è andato il ringraziamento dell’Assessore alle Politiche Giovanili della Città di Porto Sant’Elpidio Luca Piermartiri: «Fin dal primo momento ho ritenuto fondamentale coinvolgere in questo progetto la scuola ed ho ricevuto una risposta entusiasta da parte del Preside Vespasiani del Carlo Urbani che ringrazio. Si tratta di un’occasione importante per chi si appresta ad affacciarsi al mondo del lavoro ma anche per chi intraprenderà un percorso universitario con maggiore consapevolezza delle richieste reali dell’economia attuale. Spesso ci si lamenta dell’estraneità della politica all’universo giovanile, sono convinto che sia proprio questa la metodologia corretta di intervento, è questo ciò che una buona amministrazione deve fare: offrire opportunità e strumenti reali e tangibili».
Vicino ai giovani anche il linguaggio della campagna, come sottolineato dall’Assessore al Lavoro Elena Amurri: «Il titolo stesso del progetto “Quo Vado?” racchiude l’obiettivo di orientare i giovani con strumenti efficaci ed alla loro portata. Il riferimento è al noto film di Checco Zalone, un personaggio ed un linguaggio che riscuote molto successo tra la generazione che si vuole raggiungere. La sede del mio assessorato ospita anche l’Informagiovani quindi posso rendermi conto di quanto siano necessari strumenti per l’orientamento e lo sviluppo delle competenze. Ritengo fondamentale in tal senso l’incontro con i grandi imprenditori, ad esempio per il nostro territorio sarà particolarmente interessante ascoltare la testimonianza di Enrico Ciccola all’indomani del Micam».
Informazione, orientamento e formazione la formula vincente, come sottolineato da Lucia Diomedi, Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Monte Urano che ha ricordato come in una prima fase siano già stati implementati due corsi di lingua Inglese ed uno di Informatica a rinforzare le competenze attualmente ritenute fondamentali.
All’interno della complessità dello scenario lavorativo, paragonato dall’Assessore alle Politiche Giovanili di Sant’Elpidio a Mare Stefano Berdini al famigerato Triangolo delle Bermude, Quo Vado offre ai giovani un faro di orientamento, strumenti concreti di azione e conoscenze davvero utili. Interventi volti a trasformare un tratto di mare in tempesta in «Piacevoli isolotti in cui andare in vacanza» riprendendo la metafora di Berdini che ha concluso il proprio intervento ribadendo la necessità di dare fiducia alle nuove generazioni, spesso tenute ai margini della società perché ritenute poco preparate o inesperte. Il ruolo centrale delle competenze è stato infine rimarcato anche dal Prof. Daniele Trasatti dell’ITS che, sempre all’interno del progetto, ha coinvolto i propri studenti nello svolgimento dei corsi certificati di Inglese ed Informatica e in diverse altre occasioni di confronto su Sport e Stili di Vita. Il progetto è rivolto alla fascia di età under 35 ma l’accesso agli incontri è gratuito ed aperto alla cittadinanza.
I Focus Days si svolgeranno prevalentemente nel polo scolastico Carlo Urbani e presso il Centro Icaro di Monte Urano, coinvolgendo anche importanti istituzioni locali nell’ambito della formazione e dell’impresa come l’ISTAO Politecnica delle Marche, Confartigianato, CNA, CSV Marche e la Camera di Commercio di Fermo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2018 alle 16:40 sul giornale del 22 settembre 2018 - 788 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYCJ





logoEV
logoEV