Fermana Calcio: Presentato il Settore Giovanile

11/09/2018 - La nuova stagione del settore giovanile della Fermana si apre col riconoscimento ufficiale di Scuola Calcio per il vivaio gialloblù, da parte della Figc.

Un titolo che vuole essere un punto di ripartenza per il nuovo anno calcistico, con la ferma intenzione di continuare il lavoro svolto la scorsa stagione sotto tutti i punti di vista: attenzione ai giocatori, qualità degli istruttori, servizi. Entrando dello specifico, gli allenamenti avranno una frequenza di 2 sedute o 3 sedute settimanali, a seconda della categoria e si svolgeranno dal lunedì al venerdì, al centro sportivo di Capodarco.
I campionati ufficiali F.I.G.C. si svolgeranno nel fine settimana per la categoria Esordienti e Pulcini, mentre per le categorie Primi Calci e Piccoli Amici saranno previsti dei raggruppamenti ad autunno e primavera. Il programma calcistico è studiato dal nostro Settore Giovanile in accordo con la Scuola Calcio in funzione delle esigenze di ogni categoria. La struttura della Fermana si avvale di personale altamente qualificato: istruttori ed educatori abilitati dalla F.I.G.C., o laureati in scienze motorie, un nutrizionista ed uno psicologo che supportano il team durante la stagione sportiva. Il preparatore dei piccoli portieri gialloblu sarà Stefano Leoni, con importanti esperienze in prime squadre professionistiche. Tra le più importanti novità, che saranno anche svelate nei prossimi giorni, c’è il “Doposcuola”.
Un servizio che permetterà a tutti i tesserati della Fermana di usufruire di supporto allo studio.
L’ORGANIGRAMMA DE SETTORE GIOVANILE 2018-2019:
COORDINATORE SETTORE GIOVANILE: Andrea Tubaldi
RESPONSABILE TECNICO SETTORE GIOVANILE: Osvaldo Jaconi
BERRETTI: Massimo Perra. Simone Alessandrini (vice).
U17 NAZIONALE: Fabio Scoponi
U17 REGIONALE: Corrado Caruso
U15 NAZIONALE: Andrea Mercanti
U15 REGIONALE: Daniele Romandini
U13 FAIR PLAY PRO: Alessandro Nasini (UEFA B)
Esordienti 2006: Massimo Perra (UEFA B)
Esordienti 2007: Daniele Romandini (UEFA B)
Pulcini: Alessandro Nasini – Roberto Bianchini (Istruttore Coni Figc)
Primi Calci: Luca Fusaro (UEFA E)
Piccoli Amici: Roberto Smerilli (UEFA B) – Alessandro Baldo (Laurea in Scienze Motorie)
PREPARAZIONE ATLETICA SETTORE GIOVANILE: Dott. Andrea Lamponi
PREPARATORE PORTIERI SETTORE GIOVANILE: Stefano Leoni.
OSSERVATORE SETTORE GIOVANILE: Enos Polini
SEGRETARIO SETTORE GIOVANILE: Massimiliano Sebastiani e Norberto Clementi.
PREPARATORE ATLETICO STAGISTA SETTORE GIOVANILE: Marco Gattafoni.
FISIOTERAPISTA: Emanuela Biancucci
DIRIGENTI ACCOMPAGNATORI: Alessandro Micucci, Francesco Bargoni, Andrea Turtù.
GLI INTERVENTI:
Presidente Umberto Simoni: "Vogliamo incrementare il settore giovanile. Ringraziamo Fermo per la risposta che sta dando. La nostra intenzione è di crescere ulteriormente nei numeri e dando continuità alla qualità. In questo senso stiamo già facendo un gran lavoro dallo scorso anno con mister Jaconi, con cui abbiamo già vinto diversi tornei. Quest'anno è arrivato Andrea Tubaldi in qualità di coordinatore responsabile del settore giovanile. Un uomo di calcio e da sempre inserito nell'ambiente, che può fare da supervisore di tutto ciò che riguarda il vivaio. I giovani - ha concluso il presidente - oltre a scuola devono poter pensare allo sport e noi cerchiamo di mettere a disposizione le migliori condizioni affinché possa avvenire".
La parola è quindi passata ad Andrea Tubaldi, nuovo coordinatore del settore giovanile: "Stiamo cercando di riunire le diverse realtà calcistiche del Fermano e di Fermo, oltre che attraverso le affiliazioni federali ufficiali, attraverso collaborazioni relative al calcio giocato e più in generale riguardanti il rapporto fattivo tra società. È l'obiettivo che ci siamo dati, al contempo facendo crescere i nostri giovani, le nostre squadre. Se abbiamo due squadre in più (l'under 17 regionale e l'under 15 regionale) non è merito mio, ma di chi ci è stato. È un lavoro di squadra. Un ringraziamento particolare devo rivolgerlo all'assessore allo sport e al Comune, sempre sensibile a ciò che riguarda la Fermana. Possiamo fare tutti di più perché dobbiamo portare il settore giovanile all'altezza del professionismo dal punto di vista organizzativo e sotto tutti gli aspetti. In quest'ottica si inserisce un nuovo servizio che partirà quest'anno: il Doposcuola".
Osvaldo Jaconi, Responsabile tecnico settore giovanile: "Un ringraziamento in primis a chi ha creato le basi negli anni dei dilettanti. Il nostro compito è avere quanti più possibili giocatori del territorio. Abbiamo regole importanti da seguire. Credo che per i giovani i capisaldi siano: scuola, famiglia, sport. Non facciamo calcio per far passare tempo ai ragazzi. Anche per questo motivo abbiamo organizzato dei provini del corso delle settimane estive. Chiaramente al primo posto c'è l'uomo, l'aspetto comportamentale, l'educazione, la disciplina. Poi vengono gli aspetti tecnici. Il senso di appartenenza non deve mancare. Il pensiero della Fermana è crescere al proprio interno, per poter creare giovani all'altezza, anche di squadre del territorio: dell'Eccellenza, della serie D e, ovviamente, del professionismo per la nostra prima squadra".
Fabio Massimo Conti, direttore generale: "Porto i saluti di Vecchiola. Quanto al settore giovanile, un aspetto non trascurabile sono le strutture. Abbiamo a disposizione anche gli impianti della Cops, rispetto all’anno scorso, grazie al quotidiano rapporto di collaborazione con l’assessore allo sport Scarfini e il sindaco Calcinaro. Siamo convinti possano essere un importante punto di riferimento, tant'è che già l'attività di diverse squadre del settore giovanile è stata spostata lì. Il numero delle affiliazioni non è solo un dato statistico, ma una concreta risposta alla volontà di abbracciare un'intera realtà. Quanto ai risultati, ricordo la vittoria del Velox con gli Allievi, con la Berretti al primo anno abbiamo raggiunto i play off. E' innegabile che faccia piacere".
Alberto Maria Scarfini, assessore allo sport di Fermo: "Siamo vicini alla Fermana perché siamo consapevoli che grazie a questa realtà possiamo promuovere Fermo in tutta Italia. È una promozione attraverso lo sport. Nei nostri compiti, come amministrazione, c'è anche il recupero delle strutture che stiamo mettendo in atto. La Fermana deve essere punto di riferimento e l'apertura ad altre realtà della città è un aspetto importante se non fondamentale che mi piace sottolineare stia avvenendo".





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2018 alle 21:53 sul giornale del 12 settembre 2018 - 398 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYh8