Altidona ospita Rinaldo Albanesi: Maria Callas, la sua opera, i suoi gioielli, la sua arte

2' di lettura 03/09/2018 - L'Accademia Musicale Internazionale “Maria Malibran” di Altidona, ospiterà domenica 9 Settembre alle 17:30 presso la sala Malibran, Rinaldo Albanesi, che ci accompagnerà in un viaggio inedito, tra i gioielli della Divina, per farci scoprire dei lati sconosciuti della sua personalità umana e artistica

Rinaldo Albanesi, marchigiano, classe 1943, laureato in Sociologia, con specializzazione in Comunicazione di Massa, è stato amministratore delegato, in Italia, del gruppo Swarovski. All'inizio della sua carriera fu direttore marketing della multinazionale inglese Beckam, nei successivi dieci anni, invece, direttore generale in Nazareno Gabrielli, per poi iniziare a lavorare, nel 1988, nel gruppo Swarovski.
Viene considerato uno tra i massimi esperti mondiali di gioielli di scena, ed ha curato numerose mostre ed eventi. Nel 2005 scrive il libro “Maria Callas e Swarovski. Gioielli di Scena”, pubblicato in Italiano, Tedesco, Inglese, in cui racconta molti lati poco noti della grandissima icona utilizzando, come chiave di lettura, la sua conoscenza approfondita dei gioielli usati sia in scena, che nella vita quotidiana dalla Divina.
Ha ideato e curato l'omonima mostra che viene presentata nei musei e teatri più prestigiosi del mondo come: il The Metropolitan House di New York, L'Opéra National di Parigi, il Konzert House di Berlino, il Covent Garden di Londra e la Galleria Uffizi di Firenze. Questa mostra ha avuto un grandissimo successo ed è stata visitata, durante i suoi cinque anni di esposizioni, da quasi sei milioni di persone, ed ha attirato l'attenzione di molti mass media e critici di fama mondiale.
Maria Callas nasce a New York ed ha studiato musica in Grecia, la sua carriera inizia in Italia, affrontando molte difficoltà tra cui la povertà dovuta alla guerra e a livello personale, la miopia, che le creava molte difficoltà sul palcoscenico.
La vita di questa diva di fama mondiale è stata caratterizzata da molte lotte e scandali sopratutto per via della sua tormentata storia d'amore con il magnate greco Aristotele Onassis, una storia che ha segnato profondamente la vita della Callas, un amore per lei mai dimenticato completamente.
A quasi trent'anni dalla sua morte, la Divina, incarna ancora perfettamente la definizione della diva come Artista, come esempio di stile e glamour e i suoi dischi sono ancora tra i più venduti nell'ambito della musica classica.








Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2018 alle 20:59 sul giornale del 04 settembre 2018 - 1539 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, Barbara Palombi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aX3c





logoEV
logoEV