Riconoscere e conoscere le piante del Girfalco grazie al codice QR-Code

2' di lettura 01/09/2018 - Sistema innovativo e originale messo a punto da Manuel Tiburtini

Un “censimento” botanico davvero originale e al passo con i tempi. E’ quello che ha messo a punto Manuel Tiburtini che in questi giorni sta censendo piante e specie arboree del Girfalco con il codice QR-Code, codice che fotografato da un telefonino e collegandosi ad un sito fornisce tutte le informazioni sull’arbusto che si sta ammirando o di cui si vuole sapere di più.
Una vera e propria passione quella di Manuel per la botanica che lo ha portato prima a frequentare la scuola agraria alle superiori e poi ad iscriversi al corso di laurea omonimo all’Università di Ancona dove, a 22 anni, si è laureato con lode alla triennale; a settembre invece inizierà la specialistica in scienze biologiche, evoluzione e conservazione delle specie vegetali a Pisa. Questo originale modo di riconoscere le piante non è il primo nell’esperienza di Manuel che ha già colmato la conoscenza delle specie arboree e della flora esistenti a Monterosato.
Un servizio per residenti, turisti e visitatori quello di poter saperne di più sulle piante del Colle Sabulo (censimento “tecnologico” che proseguirà anche per le altre piante della città) che dunque è molto semplice da utilizzare: sulle piante dove è stato applicato il codice QR-CODE basta avvicinare il proprio telefonino o smartphone, fotografare il codice e scaricare una app collegata al sito www.actaplantarum.org ed avere così tutte le informazioni dettagliate sulla pianta.
Un servizio che ha ricevuto le congratulazioni del Sindaco Paolo Calcinaro e dell’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi proprio per l’utilità di un sistema che vede strumenti moderni funzionali alla conoscenza ed allo studio del nostro patrimonio arboreo e contribuire in questo modo a stimolare la curiosità, la passione e dunque il rispetto per l’ambiente.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2018 alle 00:19 sul giornale del 01 settembre 2018 - 488 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXYg





logoEV
logoEV