Senigallia: minori sorpresi a bere alcolici durante la movida, nei guai un locale del lungomare

19/08/2018 - Ancora minori sorpresi a bere alcuni durante la movida. In sei sono stati beccati durante i controlli della Polizia ma nei guai finisce anche il gestore del baretto del lungomare che avrebbe dato da bere gli alcolici direttamente ai ragazzini.

Sabato notte infatti agenti della Squadra Mobile di Ancona e del Commissariato di Senigallia hanno effettuato una serie di controlli in vari baretti e locali del lungomare senigalliese, finalizzati a contrastare l’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti fra i giovani anche minorenni. I servizi svolti in modo capillare, hanno permesso di individuare il bar di uno stabilimento balneare che somministrava sostanze alcoliche a minorenni contravvenendo alla legge nazionale che vieta la somministrazione di alcolici ai minori di 18 anni.

Sei ragazzini, tutti minorenni, sono stati immortalati e, successivamente identificati dagli agenti in borghese, mentre assumevano alcolici somministrati dal gestore dello chalet. Quet’ultimo potrebbe essere ritenuto responsabile e quindi incappare in una sanzione che va da 50 euro a 1.000 euro. Se la Quesura dovesse accertare che il fatto è stato commesso più di una volta sarà applicata la sanzione più elevata che va da 500 euro a 2.000 euro con la sospensione dell’attività per tre mesi.

Lunedì mattina i minori saranno sentiti dalla Polizia alla presenza dei loro genitori.





Questo è un articolo pubblicato il 19-08-2018 alle 17:12 sul giornale del 20 agosto 2018 - 988 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXBl