Riapre a Fermo l’antica osteria “Il Frantorio”

1' di lettura 06/07/2018 - Riapre, dopo anni di chiusura, un altro locale “storico” di Fermo, nel cuore del suo centro urbano: l’osteria “Il Frantoio”, ricavata in un antico mulino costruito alla fine del ‘500 da Giacomo Raccamadoro, esponente di una nobile casata fermana.

La grande ruota, ancor oggi ottimamente conservata, veniva trascinata da un asino sia per la molitura delle olive sia per la macinazione del frumento. Rientrare in questi spazi fortemente evocativi, con antichi stemmi alle pareti, in cui si respira la storia di una famiglia e delle tradizioni agricole del territorio, è davvero emozionante.
E tutto si deve a due giovani fratelli, David e Daniele Tomassetti, originari di Sant’Elpidio a Mare, che dopo anni di esperienze nel settore della ristorazione con puntate anche all’estero, hanno deciso di fermarsi nel capoluogo mettendosi in gioco e proponendo una cucina che s’ispira alla tradizione ma con un taglio innovativo: prodotti km 0, di qualità, buoni vini locali e soprattutto carne, con un piatto di punta come la faraona con noci e sapa, cotta a bassa temperatura, assoluta prelibatezza.
Da oggi sarà possibile apprezzare il menù dell’osteria dopo che lunedì scorso il locale è stato inaugurato alla presenza del Sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro. Da lunedì al venerdì l’osteria, che ha sede in via Volcacio 4, sarà aperta solo a cena mentre il sabato sarà possibile mangiare sia a pranzo che a cena e domenica solo a pranzo.
Chiusura il martedì. Per seguire le iniziative del locale è possibile consultare le pagine facebook e Instagram.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2018 alle 23:37 sul giornale del 07 luglio 2018 - 3973 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWmy





logoEV
logoEV