Monterubbiano: “Minuti Illimitati” di… giardino" Musica, teatro, buon cibo e un luogo incantato

3' di lettura 04/07/2018 - Questa estate regalatevi “Minuti Illimitati…” non di giga ma di “arte conviviale”, immersi in un giardino del 1600 situato a ridosso del Teatro il Vicolo della Fondazione Diversoinverso di Monterubbiano. Navigheremo tra note e parole, un tuffo nel reale, in compagnia di assaggi di buon cibo e di vino.

L’undicesima stagione si apre con due performance teatrali al femminile: il 28 luglio “Hotel Buenos Aires - Stanza 202” di e con Roberta Fonsato e il 5 agosto con l’omaggio semiserio alle donne che hanno fatto la storia “Se io fossi tutte le donne” di e con Romina Antonelli.
L’11 agosto Vincenzo Di Bonaventura, accompagnerà il pubblico nel percorso poetico di Giarmando Dimarti, al quale la Fondazione consegnerà il riconoscimento di Socio Onorario 2018. Domenica 19 agosto sarà la volta di “Folk sotto le stelle” il concerto di Diego e Alfredo Mercuri.
A chiudere gli eventi, il 26 agosto, “Memoria Nueva. Storie di Guardiani della terra”, il racconto di due giovani, Agostino e Stefano Petroni, che hanno vissuto per quattro mesi in Brasile, Messico e Columbia, ospitati dalle comunità indigene.
La serata, organizzata in collaborazione con Slow Food, sarà allietata da momenti musicali curati dal chitarrista Giordano Moriconi. Il teatro sarà aperto dalle 20 alle 21, un’ora durante la quale gli ospiti potranno visitare l’antico giardino e ammirare il panorama al tramonto.
Il giardino dai “minuti illimitati” si trova all’interno del Palazzo Ricci di Monterubbiano, costruito intorno nel 1650 dai marchesi Ricci è una dimora interessante dal punto di vista architettonico, per i personaggi che l’hanno attraversata nell’arco di questi secoli e per gli avvenimenti che al suo interno si sono intrecciati.
Dal 2005 è di proprietà della signora Stefania Acquaticci, che ha destinato parte dell’immobile all’accoglienza, realizzando La Rosa Scarlatta. Qui ha trascorso i suoi ultimi nove anni di vita il M° Euro Teodori, compositore e artista eclettico, che nel piano al livello del giardino ha voluto realizzare la Fondazione socio-culturale “Diversoinverso” impegnata a diventare nel tempo, un centro di confronto, esperienza e incontro, fra diversi pensieri, culture, religioni ed espressioni artistiche. I 5000mq terrazzati, interessante esempio di giardino all’italiana, sono stati realizzati dai marchesi Ricci e successivamente restaurati mantenendone l’impianto originario. Dalle 21, nel frutteto, assaggi conviviali di cucina naturale, a seguire, i giovani artisti si alterneranno, accompagnandoci in un viaggio poetico fatto di teatro, musica e racconto.
Ad aprire la stagione, il 16 luglio, la quarta edizione dell’itinerante “Musica in Aria. Nel segno di Euro Teodori”. Evento nato per ricordare il compositore e artista eclettico, scomparso a Monterubbiano il 16 luglio del 2014. Non sarà però il giardino ma un affascinante borgo ad adottare questo ricordo, i 22 musicisti che parteciperanno saranno infatti accolti dalla comunità di Montedinove. Non più la vista del mare accompagnerà la musica, ma scorci su panorami infiniti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2018 alle 22:50 sul giornale del 05 luglio 2018 - 920 letture

In questo articolo si parla di attualità, monterubbiano, comune di monterubbiano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWh1





logoEV
logoEV