Il cancro mammario: prevenire per ridurre

2' di lettura 19/05/2018 - Domenica 13 maggio, grazie alla vendita delle azalee, AIRC ha raccolto 8.450.000 euro da destinare alla ricerca sui tumori femminili.

In Italia il cancro al seno viene diagnosticato a 1 donna su 8, pari all'incirca al 12,5% della popolazione femminile. Quasi 600.000 donne lottano contro il tumore al seno e 12.000 sono le donne che muoiono ogni anno. Lo screening mammografico (annuale per le donne di età compresa tra i 45 e i 49 anni e biennale per le donne fino a 74 anni) riduce del 20% la mortalità da cancro al seno. I fattori di rischio maggiormente associati a tale patologia sono i seguenti:
- evidente sovrappeso e obesità dopo la menopausa;
- sindrome metabolica e grasso addominale;
- alcol;
- ingente consumo di carne rossa;
- consumo eccessivo di grassi saturi;
- fumo (per chi comincia in età adolescenziale il rischio è maggiore);
- terapia ormonale sostitutiva (TOS);
- diabete;
- radiazioni ionizzanti (le dosi da TAC e medicina nucleare sono maggiori rispetto alla radiologia tradizionale, quelle da radioterapia ancora di più).
Fattori associati invece a protezione dal cancro mammario sono:
- dieta mediterranea;
- frutta e verdura in età adolescenziale e adulta;
- fibre alimentari;
- yogurt;
- soia;
- caffè;
- attività fisica;
- allattamento al seno;
- mantenersi in forma.
Ovviamente il rispetto degli accorgimenti sopracitati non elimina del tutto l'insorgere della malattia, eppure riduce in maniera sostanziale il rischio di ammalarsi. Inoltre quanto esposto poc'anzi produrrebbe benefici generali per l'organismo, nonché un considerevole abbassamento della mortalità. Oltre alla diagnosi precoce mediante screening, le donne possono quindi fare altro per ridurre il rischio di ammalarsi di cancro mammario. Studi aggiornati evidenziano che molti interventi quali allattamento prolungato, un migliore stile di vita, costante attività fisica, rinuncia a fumo e alcol, attenzione a radiazioni ionizzanti e a certi farmaci riducono notevolmente il rischio di sviluppare tumori al seno oltre a ridurre la mortalità totale.


di Ivana Esposito
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2018 alle 19:29 sul giornale del 21 maggio 2018 - 598 letture

In questo articolo si parla di attualità, rischio, screening tumorale, azalea della ricerca, ridurre si può, prevenzione cancro, articolo, vita sana e consapevole, Ivana Esposito, redazione viverefermo.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUJD





logoEV
logoEV