Montegranaro: Casse comunali al sicuro, risolti quasi tutti i contenziosi

2' di lettura 07/05/2018 - Nella seduta del Consiglio comunale del 3 maggio gran parte del dibattito si è incentrato sul rendiconto di gestione del 2017, che rappresenta la fotografia di quanto avvenuto a livello di entrate ed uscite, con un'analisi approfondita dell'andamento delle casse comunali.

Il Vice Sindaco con delega al Bilancio e ai Tributi, Endrio Ubaldi, nel relazionare il documento contabile ha espresso soddisfazione per i risultati conseguiti.
“Il risultato di amministrazione pari a 3.159.599,27 euro è quasi identico a quello del 2016, che era di 3.069.585,72 euro. Gran parte dell'avanzo di amministrazione è stato accantonato per il fondo dei crediti di dubbia esigibilità per 2.806.572,54 euro mentre un anno prima era di 2.159.737,06 euro.
L'avanzo applicabile per investimenti è pari a 64.413,15 euro. L'avanzo dell'anno precedente è stato totalmente utilizzato per aumentare il fondo passività potenziali, grazie al quale in poco più di un anno, 16 mesi per l'esattezza considerata anche la delibera di giunta del 12 aprile scorso per l'accantonamento di 198.888,13 euro per l'acquisizione dell'area oggetto di contenzioso con la Project, sono stati pagati oltre 500.000 euro per chiudere alcune questioni molto spinose, con delle transazioni favorevoli per l'Ente oltre a diversi debiti fuori bilancio. Dal 2014 ad oggi oltre un milione e mezzo di euro sono stati utilizzati per definire la quasi totalità del contenzioso ereditato”.
E di questa importante ed efficace azione dell'Amministrazione comunale, ha rimarcato Ubaldi, ne ha dato atto anche un organo terzo come il revisore dei conti, che a pagina 14 della sua relazione ha dichiarato come l'Organo di revisione ha accertato che l'Ente ha apposto propri vincoli di destinazione all'avanzo d'amministrazione in quanto non ha rinviato la copertura del disavanzo degli esercizi precedenti e ha coperto tutti i debiti fuori bilancio riconosciuti.
“Il dato sicuramente più positivo – ha proseguito Ubaldi - è quello relativo alla diminuzione dell'indebitamento di ben 640.000 euro dell'ente che passa da 11.028.448,65 euro del 2016 a 10.387.414,14 euro del 2017. L'indebitamento medio di ogni cittadino montegranarese passa da 853,26 a 806,73 euro.
Nonostante i grandi sacrifici per sanare le situazioni ereditate che hanno fortemente condizionato le politiche d'investimento di questa amministrazione, si è riusciti a mantenere invariati per il quarto anno consecutivo i costi dei servizi a domanda individuale quali: trasporti scolastici, asilo nido, soggiorni estivi, mense scolastiche.
Un bilancio, quindi, assolutamente reale e migliore rispetto al 2014, con i necessari investimenti fatti e da realizzare nei prossimi mesi, unitamente alla risoluzione di questioni molto complicate sempre rimandate nel recente passato”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2018 alle 16:53 sul giornale del 08 maggio 2018 - 326 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Montegranaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aUhK