Dal 28 aprile a 1° maggio Altidona diventerà una capitale del Blues

26/04/2018 - Parte infatti al Parco dei Ponti di Marina d’Altidona la seconda edizione del Raduno nazionale del Blues del Centro Italia “ Go Marche” , dopo il successo sorprendente dello scorso anno, quando hanno partecipato circa 2000 persone a serata.

“Questa manifestazione è nata l’anno scorso con una motivazione di vicinanza ai territori colpiti dal sisma – ha spiegato il Sindaco di Altidona Enrico Lanciotti in conferenza stampa – e ora sta crescendo, sempre con l’obiettivo dell’inclusione sociale e della condivisione che è poi una caratteristica del Blues. Sta diventando un valore aggiunto per il territorio anche a livello turistico e promozionale e con l’aiuto della Regione Marche, che ringraziamo per averci creduto da subito, contiamo di esportare questa formula anche all’intero territorio regionale e coltivando l’ambizione di spingerci ad una partnership con i Paesi dell’altra sponda Adriatica.”
La novità di quest’anno , oltre al raddoppio del numero di band rispetto allo scorso anno provenienti da tutta Italia ma anche molte marchigiane, è il Premio “Rudy Rotta”, intitolato ad un artista famosissimo nel panorama Blues e scomparso precocemente lo scorso anno.
Una targa d’argento che verrà consegnata il 29 aprile in un Gran Galà del Blues a personalità e musicisti di livello internazionale che hanno divulgato la Musica Blues nel mondo. Uno per tutti, Fabrizio Poggi , armonicista, unico italiano vincitore di un Grammy Award in USA, come ha sottolineato il direttore artistico dell’organizzazione del raduno “Leart Culture”, Vittorio Ciarrocchi: “ Non è un caso che da una realtà così piccola come Altidona possa partire un messaggio di solidarietà che è l’essenza del Blues: dal dolore al riscatto, che è poi anche l’anima dei marchigiani. Per questo anche la scelta del titolo del raduno “ Go Marche”, come esortazione a ripartire. Quest’anno abbiamo avuto molte più adesioni dalle band e stiamo entrando nei circuiti internazionali attraverso il collegamento con le Associazioni di Blues europee e non solo. Abbiamo potuto realizzare questa manifestazione perché gli artisti suonano gratuitamente e così possiamo mantenere anche la gratuità dell’ingresso.“
Il Raduno è anche un momento di degustazione di prodotti tipici enogastronomici del territorio – mai maccheroncini di Campofilone ai vini locali - e di merchandising, come ha ricordato il presidente della Pro Loco di Altidona Ferdinando Alesiani. Alla conferenza stampa era presente anche il consigliere regionale Francesco Giacinti.
Il raduno sarà seguito anche in diretta radiofonica su Radio Linea n.1







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2018 alle 16:45 sul giornale del 27 aprile 2018 - 524 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTYq