Scrittori oltre le sbarre con “Una pagina nuova”

13/04/2018 - Progetto promosso dal Garante dei diritti e realizzato dall’Ats 19 di Fermo. Si parte il 14 aprile da Pesaro con Guido Catalano. Poi sarà la volta di Bruno Arpaia a Fossombrone, di Franco Arminio ad Ascoli Piceno e di Claudio Jaccarino a Fermo.

Seconda edizione del progetto “Una pagina nuova”, che propone incontri con scrittori di rilievo nazionale negli istituti penitenziari delle Marche. Promossa dal Garante dei diritti, Andrea Nobili, l’iniziativa viene realizzata dall’Ats 19 di Fermo con la collaborazione del Provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria di Emilia Romagna e Marche, del Sistema bibliotecario carcerario regionale e delle Direzioni degli stessi istituti penitenziari.
Si parte il 14 aprile da Pesaro con Guido Catalano. Il 30 sarà la volta di Bruno Arpaia a Fossombrone, il 21 maggio di Franco Arminio ad Ascoli Piceno ed il 6 giugno di Claudio Jaccarino a Fermo. Ultimi due appuntamenti, quelli del 13 a Montacuto con Benedetta Tobagi e del 22 giugno a Barcaglione con Paola Pieragostini e Ricky Portera.
Nel corso della presentazione ufficiale a Palazzo delle Marche, il Presidente del Consiglio, Antonio Mastrovincenzo, non ha mancato di evidenziare le numerose criticità che gravano sugli istituti penitenziari marchigiani, raccolte anche in una mozione approvata dall’Assemblea legislativa e fatta pervenire al competente ministero, e l’importanza delle attività trattamentali, che vedono riconfermati i finanziamenti regionali nell’ultimo Bilancio.
La sensibilità e la vicinanza delle istituzioni, secondo il Garante Andrea Nobili, sono “determinanti per un settore che non sempre è scontato possa ricevere il necessario sostegno. In un momento di oggettiva difficoltà, con un percorso di riforma del sistema penitenziario ancora bloccato, il rafforzamento delle attività trattamentali è un bel messaggio”.
Per Nobili “il confronto con gli scrittori ci permette di ribadire il valore della cultura nei luoghi della marginalità e della fragilità sociale, da portare avanti con le migliori energie chiamate a fare sistema”.
Concetti, questi, ribaditi da Maria Lucia Faggiano in rappresentanza del Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria di Emila Romagna e Marche; da Alessandro Ranieri, coordinatore dell’Ats 19 di Fermo; da Lorenzo Sabbatini del Sistema bibliotecario carcerario regionale e da Alberto Ramundo dell’associazione “L’Officina”.
Come annunciato dal Garante e dal Presidente del Consiglio il progetto “Una pagina nuova” sarà presentato al prossimo Salone del libro di Torino, in calendario per il mese di maggio, con la partecipazione di alcuni scrittori. Verrà realizzato a anche un docufilm che raccoglierà spezzoni dei diversi incontri.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2018 alle 23:15 sul giornale del 14 aprile 2018 - 250 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTAC





logoEV