S.Elpidio a Mare: Sarà rinnovata la convenzione con la L.I.D.A. che opera per la salvaguardia e tutela dei diritti degli animali e sull'abbandono dei rifiuti

2' di lettura 27/03/2018 - La L.I.D.A. tornerà ad occuparsi del controllo del randagismo e della tutela degli animali d’affezione nonché della tutela dell’ambiente e del rispetto della normativa generale e locale in materia di rifiuti, controllo delle aree verdi pubbliche con un attento ed oculato servizio di pattugliamento del territorio comunale.

La giunta comunale ha manifestato la volontà di rinnovare – deliberando uno specifico atto di indirizzo - la convenzione tra il comune elpidiense e l’Organizzazione di volontariato Lega Italiana dei Diritti dell’Animale, sezione di Ascoli Piceno e Fermo onlus. La L.I.D.A. non è nuova ad intereventi nel comune di Sant’Elpidio a Mare nello svolgere attività di prevenzione e repressione di reati, nonché l’accertamento e contestazione di illeciti amministrativi riguardanti le disposizione normative generali e locali in materia di identificazione e tutela del benessere degli animali tutti, dell’intero patrimonio zootecnico.
La L.I.D.A. tornerà ad occuparsi del controllo del randagismo e della tutela degli animali d’affezione nonché della tutela dell’ambiente e del rispetto della normativa generale e locale in materia di rifiuti, controllo delle aree verdi pubbliche con un attento ed oculato servizio di pattugliamento del territorio comunale.
Particolare attenzione sarà riservata al comportamento di chi conduce cani a passeggio, nel rispetto della normative di sicurezza e in merito a deiezioni canine. Inoltre, sarà anche fornito supporto al servizio tutela del territorio nella gestione di attività amministrative inerenti la materia ambientale.
“La L.I.D.A. – precisa l’Assessore all’Ambiente Matteo Verdecchia – pur mantenendo la propria autonomia gestionale, collaborerà con il comando di Polizia Locale e il personale del Servizio Tutela del Territorio del Comune. Il servizio sarà svolto da guardie giurate volontarie, in uniforme pertanto facilmente identificabili, dotate di automezzi adeguatamente contrassegnati e, in ogni caso, muniti di tesserino di riconoscimento. Tali guardie giurate saranno autorizzate a sanzionare in modo diretto le infrazioni rilevate ai sensi delle leggi regionali e generali, dei regolamenti e delle ordinanze locali vigenti. Saranno effettuati pattugliamenti nel territorio in maniera causale, in modo da controllare le diverse zone a sorpresa”.
“Abbiamo avuto esperienze positive anche in passato con le guardie zoofile – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – ed abbiamo voluto continuare lungo la strada della collaborazione. Lo scopo primario non è quello di sanzionare, cosa che comunque è prevista nel caso di mancato rispetto delle norme sulla tutela degli animali così come nel caso di abbandono indiscriminato dei rifuiti. L’obiettivo è quello di educare al rispetto dall’ambiente e degli animali in uno spirito di sana convivenza civile da cui tutta la città non potrà che trarre vantaggio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2018 alle 22:29 sul giornale del 28 marzo 2018 - 578 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aS7h





logoEV
logoEV