“La culla sonora. Coccole musicali per la mamma e il pancione”

2' di lettura 20/03/2018 - Corso di musica prenatale per donne in dolce attesa

“La culla sonora. Coccole musicali per la mamma e il pancione” è il titolo di un innovativo corso di musica prenatale per donne in dolce attesa organizzato all’interno dell’Accademia Musicale “Annio Giostra” dalla dottoressa Giulia Zuccarini.
Sabato 24 marzo alle ore 17 nella Casa della Musica (via Visconti d’Oleggio, 58), si terrà un incontro di presentazione per illustrare il programma, al quale sono invitate le mamme agli ultimi mesi di gestazione. (info 347.0840464 / giuazucca@tiscali.it)
Perché iniziare a fare musica si può, anche…prima che nasca. Ricerche sull’importanza della stimolazione sensoriale in gravidanza hanno confermato che il bimbo apprende già nel grembo materno. E’ in grado di memorizzare le voci, i canti, le musiche che ascolta, fissando sulla pelle le vibrazioni e le emozioni che ne derivano.
“Accanto ai corsi di preparazione al parto – spiega la docente – questo è un percorso completo di preparazione e accompagnamento alla nascita mirato alla stimolazione del feto, con particolari ascolti di brani musicali, giochi con vari strumenti ritmici e melodici di facile utilizzo dove non viene richiesta nessuna competenza musicale da parte della futura mamma. Oltre ad un programma di vocalizzazione che consente alla mamma di offrire un "nutrimento sonoro" di alta qualità e di dare vita ad una precoce interazione affettiva tra lei ed il nascituro.
La musica, il canto materno, il controllo del respiro, il contenimento consapevole dell'ansia, l'equilibrio emotivo tra la madre e il padre. Il tutto in funzione di un'attesa e di un parto sereni. Senza dimenticare che la musica rappresenta anche un supporto per la prevenzione verso quelle forme di depressione, di stress e di disagio che spesso colpiscono la donna prima e dopo il parto.”. In tutto cinque incontri musicali tematici della durata di un'ora ciascuno. più due incontri con due collaboratrici specifiche quali una ostetrica e una consulente del portare in fascia.
L’intento della “Culla Sonora” è quello di offrire alla futura mamma una modalità per vivere i mesi dell’attesa in modo consapevole ed attivo iniziando nel contempo il feto ad affinare la sua capacità percettiva acustica iniziando a comunicare con la madre attraverso l’attività motoria.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2018 alle 15:59 sul giornale del 21 marzo 2018 - 524 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSQG





logoEV
logoEV