10 buone ragioni per studiare francese

4' di lettura 17/03/2018 - Sono 220 milioni le persone che, sparse su cinque continenti, parlano francese.

Studi recenti affermano che nel 2050 saranno ben 715 milioni le persone che utilizzeranno la lingua dei "cugini" d'Oltralpe, vale a dire una persona su tredici. Chi pensa dunque che sia una lingua ampiamente superata dall'inglese e più di recente dallo spagnolo si sbaglia di grosso. La Francia resta infatti il secondo partner economico dell'Italia con 200 milioni di euro di scambi al giorno. Se non bastasse, con oltre 1600 filiali di aziende francesi che danno lavoro a più di 200 mila persone, la Francia è il secondo investitore in Italia e quest'ultima, del resto, ricopre un ruolo simile nell'Esagono con 1300 filiali di aziende per più di 80 mila addetti. Italia e Francia detengono insieme il 70% del patrimonio artistico mondiale. Tutte queste informazioni fanno crollare la tesi secondo cui il francese non offra reali possibilità di lavoro. Proviamo ora a considerare dieci validi motivi per approcciarsi alla lingua francese:
1) Una lingua parlata in tutto il mondo
il francese è la lingua stranierà più studiata dopo l'inglese e la nona lingua più parlata del pianeta. La Francia dispone della più vasta rete di istituti culturali all’estero, grazie alla quale vengono offerti corsi di francese a più di 750 mila persone ogni anno.
2) Una lingua per trovare lavoro
la conoscenza del francese apre infatti le porte delle aziende francesi in Francia e nei paesi francofoni: Canada, Svizzera, Belgio e il continente africano (La Francofonia comprende 68 nazioni e governi). La Francia, quinta potenza commerciale e terzo paese nella raccolta degli investimenti stranieri, è certamente un partner economico di primo piano. Tra i nomi più noti: Auchan, Carrefour, Decathlon, Leroy Merlin, Peugeot, L'Oréal, Séphora, ecc.
3) La lingua della cultura
il francese è la lingua internazionale della cucina, della moda, del teatro, delle arti visive, della danza e dell’architettura. Conoscerla vuol dire poter godere delle versioni originali dei grandi testi della letteratura francese e francofona, delle opere cinematografiche e delle canzoni. Il francese è la lingua di Baudelaire, Victor Hugo, Camus, Molière, Léopold Sendar Senghor, Jean-Paul Sartre, Edith Piaf, Jacques Brel, Dalida e molti altri.
4) Una lingua per viaggiare
la Francia è la nazione più visitata al mondo, con più di 70 milioni di turisti all’anno. Con qualche nozione di francese è molto più divertente visitare Parigi e le altre regioni (dalle dolci contrade della Costa Azzurra alle cime innevate delle Alpi, passando per le selvagge scogliere della Bretagna), ed è anche più piacevole comprenderne la cultura, il “genio” e i segreti del buon vivere. Il francese è altrettanto utile se si desidera visitare l’Africa, la Svizzera, il Canada, Monaco, le Seychelles, ecc.
5) Una lingua che dà accesso all'ambiente universitario
parlare il francese permette di continuare gli studi in Francia presso atenei di prestigio o presso le “Grandes Ecoles” per il commercio e per l’ingegneria tra le migliori in Europa e nel mondo. Gli studenti che conoscono il francese possono inoltre beneficiare di borse di studio governative per frequentare, in Francia, le facoltà universitarie di tutte le discipline e conseguire un titolo a validità internazionale.
6) La lingua delle relazioni internazionali
il francese è considerata lingua di lavoro, nonché lingua ufficiale all’ONU, nell’Unione Europea, all’UNESCO, alla NATO, al Comitato Internazionale Olimpico, alla Croce Rossa Internazionale, Medici Senza Frontiere e molte altre istituzioni giuridiche internazionali. Inoltre, il francese è la lingua delle tre città sedi delle istituzioni europee: Strasburgo, Bruxelles e Lussemburgo.
7) Una finestra sul mondo
dopo l’inglese e il tedesco, il francese è la terza lingua adoperata in rete. Capire il francese permette di vedere il mondo con occhi diversi, tenendosi costantemente aggiornati grazie ai grandi media internazionali che trasmettono in lingua francese (TV5 Monde, France 24, Radio France Internationale).
8) Una lingua per apprendere altre lingue
imparare il francese aiuta a imparare altre lingue, in particolare le lingue neolatine o romanze (italiano, spagnolo, catalano, portoghese o romeno), ma anche l’inglese perché ricordiamo che il francese ha fornito più del 50% dell'odierno vocabolario inglese.
9) Una lingua piacevole da studiare
il romanticismo della lingua francese non si limita al suono delle parole: studiare il francese diventerà un piacere se deciderete di adottare metodi alternativi come film e musica! La Francia, infatti, è la patria di attori e cantanti davvero magnetici e affascinanti. Lasciate che Vincent Cassel, Louis Garrel, Jean Reno, Serge Gainsbourg, Zaz, Christophe Maé vi conducano per mano alla scoperta di questa lingua a dir poco meravigliosa.
10) La lingua dell'amore
imparare il francese è soprattutto il piacere di aprirsi a una lingua raffinata, ricca e melodiosa, spesso definita “la lingua dell’amore”. Il francese è tuttavia anche una lingua analitica che struttura il pensiero e sviluppa le capacità critiche, indispensabili nelle discussioni e per concludere importanti incontri d'affari.


di Michele Peretti
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2018 alle 20:08 sul giornale del 19 marzo 2018 - 3155 letture

In questo articolo si parla di cultura, moda, cucina, francia, lingua, affari, latino, commercio estero, articolo, Michele Peretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSLy