Bilancio 2018: Tariffe invariate

2' di lettura 15/03/2018 - Imu ridotta per affitti a canone concordato, aliquota Cosap ridotta del 60% per privati che effettuano lavori post sisma

“Bloccare tariffe e tassazione, anzi in qualche caso cercando di sgravare qualche situazione piuttosto difficile, penso alle attività commerciali legate alla ristorazione, alla somministrazione ed alla vendita di prodotti alimentari che avranno un ritocco verso il basso, credo che sia un risultato molto importante per l’Ente, senza contare che sono previsti bandi ad hoc per situazioni di difficoltà reddituale per studenti. Quindi un risultato molto soddisfacente con un bilancio che non vedrà aumenti”.
Le parole del Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro nel commentare il fatto che le tariffe per i cittadini fermani rimarranno invariate. In particolare non subiranno ritocchi l’addizionale Irpef e la Tasi.
Viene riproposto il bando con le agevolazioni per le famiglie con figli studenti universitari fuori sede, quello per le famiglie indigenti e per nuclei insistenti nei pressi della discarica. Sulla Tassa dei rifiuti permangono le tre rate introdotte per favorire i contribuenti: le scadenze, infatti, sono sempre quelle del 30 giugno e del 30 settembre per l’acconto e del 30 novembre per il saldo.
Sul fronte Imu la principale novità sta nel fatto che i proprietari di immobili che affitteranno a canone concordato non solo per i residenti ma anche per gli studenti si vedranno riconosciuta una riduzione dell’aliquota dall’1,06% allo 0,7%, mentre chi ha un’abitazione inagibile a causa dei sismi del 2016 e nelle quali sono in corso di svolgimento lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza si vedrà ridotta l’aliquota della Cosap con un abbattimento del 60% (prima era del 50%).
“L’Amministrazione Comunale di Fermo – ha dichiarato l’assessore al bilancio Savino Febi – nonostante le difficoltà del momento nell’assicurare le entrate tributarie proprie, mantiene la linea già tenuta negli anni precedenti di vicinanza al cittadino nell’applicare le stesse condizioni e garantire agevolazioni per provvedimenti specifici. Questo perché è stato fatto un lavoro diretto all’organizzazione ed alla somministrazione di servizi con criteri di efficientamento”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2018 alle 22:46 sul giornale del 16 marzo 2018 - 229 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSHS





logoEV
logoEV