Basket Montegranaro: XL EXTRALIGHT - Bergamo Basket 2014 79-85

12/03/2018 - La più brutta XL EXTRALIGHT® della stagione cade a domicilio contro l’ormai ex fanalino di coda Bergamo Basket 2014.

Una sconfitta che, classifica alla mano, nessuno sembrava potersi aspettare ma che gli orobici, oltretutto privi di capitan Ferri, hanno pienamente meritato conducendo la gara per larghissimi tratti. Troppe le voragini lasciate in difesa, troppi i rimbalzi in attacco concessi (addirittura 16), troppo ondivago l’attacco.
I gialloblu, pur restando sempre a contatto degli ospiti, non sono mai riusciti a cambiare passo e così la sconfitta è andata via via materializzandosi. Peccato perché l’approccio alla gara era sembrato quello giusto, con un Powell subito pimpante a spingere la Poderosa sul 10-4 dopo neanche 3’ di gioco. Ma si vede che Bergamo è altra squadra rispetto a qualche settimana fa e si capisce presto perché Bologna giovedì ha avuto bisogno dell’overtime per venire a capo della matassa. Fattori e Hollis affondano nella burrosa difesa gialloblu e in men che non si dica costruiscono il break di 0-8 che dà il vantaggio ai bergamaschi (10-12 al 5’).
I gialloneri salgono fino al +8 nel secondo periodo (25-33 al 16’ con canestro di Solano) e la Poderosa riesce solo a tratti ad esprimersi ai soliti livelli. Un Corbett silente nel primo tempo, spalleggiato da Amoroso, prova ad accendere la XL EXTRALIGHT® a inizio ripresa e i veregrensi rimettono il naso avanti dopo un’eternità (51-50 al 25’ con cesto del capitano), ma a quel punto decide di salire in cattedra Hollis: 13 punti in 5’ dell’ex Varese ridanno fiato a Bergamo, che si presenta a inizio ultimo quarto avanti di 7 (59-66).
Pur concedendo di tutto, la Poderosa ha il pregio di non mollare, ma dopo che Amoroso fallisce la tripla del sorpasso in vista del traguardo, è Solano a dare altre due mazzate alle speranze gialloblu: due canestro pesanti uno dietro l’altro spediscono la XL EXTRALIGHT® di nuovo a -8 (66-74 a 6’ dalla sirena) e la rincorsa si fa sempre più irta. Anche perché la Poderosa lascia per strada qualche libero di troppo nel momento della rimonta e al massimo riesce a tornare a -4, con Powell a fallire il libero del -3 a poco più di un minuto dalla sirena. Il rovescio non toglie il terzo posto ad Amoroso e compagni, che però ora sono affiancati a quota 30 da Treviso ed Udine.La volata playoff è sempre più ingarbugliata e per cancellare il passo falso odierno servirà andarsi a riprendere i due punti persi domenica prossima in quel di Mantova.
Queste le parole di coach Ceccarelli in sala stampa: “Credo nella giustizia nello sport e oggi credo Bergamo abbiamo vinto con pieno merito. Come forse avrebbe meritato anche contro Bologna. Grandi meriti a loro che hanno condotto dal primo quarto e non ne siamo venuti fuori. Di solito non credo troppo nei numeri, ma oggi ce ne sono diversi di emblematici
. Abbiamo perso nettamente il confronto a rimbalzo e questo spesso fa perdere le partite; abbiamo tirato in modo abominevole da 3 punti, come ci capita da un po’; ma soprattutto abbiamo tentato lo stesso numero di tiri da 3 e da 2 punti, a differenza di Bergamo, segno che loro si sono andati a prendere l’area e noi no. E quando l’abbiamo presa poi abbiamo sbagliato i tiri liberi. Ma è giusto così, avremmo dovuto portare la partita dove volevamo sin dall’inizio, evidentemente non sono stato chiaro a far capire ai ragazzi che in questo momento della stagione più che la classifica contano le motivazioni che hanno alcune squadre.
Oggi ne abbiamo avuto dimostrazione su molti campi. Quello che mi dispiace è che abbiamo fatto forse la più bella settimana di allenamento dell’anno e poi arriviamo qua e facciamo una partita obbrobriosa sotto tutti i punti di vista. Per fortuna, una neopromossa come noi può perdere una partita che doveva vincere senza ansie o patemi particolari. Se ora scleriamo buttiamo via tutto. Se possiamo incazzarci per aver perso una partita che dovevamo vincere per vari motivi è perché finora abbiamo fatto un ottimo campionato. Abbiamo fatto un brutto passo falso ma domenica vogliamo andare a riprenderci i due punti a Mantova”.
Queste le parole di Amoroso in sala stampa: “Siamo stati sottotono dall’inizio ed è una cosa che ci capita da un po’ di tempo, lasciamo dettare il ritmo dalla squadra avversaria. Questa Bergamo è una squadra ben più forte rispetto all’andata, ma una partita così, in casa nostra, non possiamo permetterci di perderla. Ci siamo allenati bene tutta la settimana poi arriviamo qua oggi cotti, io per primo. Penso la colpa sia primariamente di noi senior, perché questa era una partita che noi senior dovevamo saper vincere. Oggi abbiamo dimostrato di non essere la grande squadra che siamo stati fino ad adesso”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2018 alle 14:25 sul giornale del 13 marzo 2018 - 373 letture

In questo articolo si parla di sport, poderosa montegranaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aSyu