Fermana Calcio: Allenamenti con Mister Destro

2' di lettura 29/01/2018 - Prima dell’inizio della consueta conferenza stampa alla ripresa dell’allenamento, mister Destro ha voluto rispondere così alle dure dichiarazioni rilasciate nel post- gara di Mestre-Fermana dal tecnico arancioverde Mauro Zironelli e dall’attaccante Dario Sottovia:

“Ho letto le dichiarazioni dei tesserati del Mestre che non mi sono affatto piaciute. Parlare di squadra antisportiva non lo accetto. Io ho sempre guardato la mia squadra e vorrei che anche gli altri allenatori pensassero alla loro ed andassero ad analizzare in primis i motivi della sconfitta, in secundis evitassero di parlare del lavoro degli avversari. A fine partita so benissimo che gli animi variano ‫ a seconda del verdetto emesso dal campo. Se uno è nervoso evita di andare a parlare come non parlo io se perdo la partita. Non ho visto tutti questi atteggiamenti di cui si parla; se c’è stata una perdita di tempo è da riferirsi all’ammonizione, rimediata da Camilloni in occasione del nostro gol. L’arbitro ha estratto il giallo e Camilloni si è dovuto togliere la casacca per far vedere il numero. Credo che ci voglia sempre rispetto per tutti”.
Dopo la breve precisazione iniziale, il tecnico di Rivoli ha commentato la bella vittoria conquistata a Portogruaro, “un successo che ci dà morale, autostima e che ci permette di lavorare più tranquilli – specifica il trainer canarino – , consapevoli di non aver fatto nulla ancora e di dover affrontare sabato una partita importantissima”.
A proposito di ciò, il mister lancia un accorato appello ai supporters gialloblù in vista del match in notturna contro il Santarcangelo: “Vorrei vedere allo stadio una bella cornice di pubblico come ai tempi delle gare contro Matelica o Vis Pesaro dello scorso anno.
La mia speranza è che sabato i nostri tifosi facciano un passaparola e portino tanta gente al Recchioni, per aiutarci, incitarci e darci una mano, perchè ritengo sia una partita molto importante ed il loro apporto è fondamentale”. Tornando alla gara del Mecchia: “Credo che la prestazione di Portogruaro sia stata positiva, indipendentemente dal risultato. Siamo stati bravi a soffrire, a ripartire in alcune situazioni dove abbiamo anche tirato in porta. Noi dobbiamo tutti essere consapevoli che è un campionato difficile, ove bisogna avere la forza di rimanere tranquilli nel lavorare e con la consapevolezza che ogni partita può avere 3 risultati”.
Sul prossimo avversario, il Santarcangelo:
“Chi ha in mente la partita dell’andata la deve subito cancellare. E’ una squadra completamente diversa, compatta, molto rinforzata con acquisti di grande spessore, con un allenatore di categoria superiore (Alberto Cavasin, subentrato a Giuseppe Angelini il 5 dicembre 2017, ndr). Una formazione che nelle ultime 6 partite ne ha vinte 4, battendo anche fior di squadroni, con alle spalle una società ambiziosa”.






Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2018 alle 22:04 sul giornale del 30 gennaio 2018 - 340 letture

In questo articolo si parla di fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRay