Amandola torna al cinema grazie al Crowdfunding. Raccolti 50 mila euro

15/01/2018 - Il primo cittadino Marinangeli: " Il grande cuore degli italiani ancora una volta è venuto fuori e che i comuni che ci hanno da sempre sostenuto hanno voluto dare un ulteriore segno di grande solidarietà . Inoltre 21 associazioni aderiranno con un loro contributo".

Il sisma del 2016 ha danneggiato il "Cineteatro Europa" rendendolo inagibile. La città di Amandola, come moltissimi comuni del centro Italia, ha perso uno dei cuori dell'aggregazione cittadina ed il primo cittadino, Adolfo Marinangeli, ha deciso di sottoscrivere una campagna di sensibilizzazione per cercare di intercettare i fondi necessari per la riapertura. Dopo Monte Urano anche la città dei Sibillini ha sottoscritto una raccolta fondi attraverso una piattaforma crowfunding. L'iniziativa consiste di acquistare un biglietto per il cinema al prezzo speciale di 5 euro ed automaticamente la somma versata servirà per fronteggiare la ristrutturazione. La campagna è iniziata poco prima di Natale e proseguirà per un paio di mesi. Attualmente sono stati raccolti 51.628 € di 150 mila pari al 34%. La ristrutturazione prevede una spesa totale di circa 300 mila euro e la metà dell'importo sarà finanziato dall'Anci Marche, associazione dei comuni marchigiani.

L'edificio necessita di una ristrutturazione, ammodernamento della copertura della struttura alla necessità di renderla accessibile alle persone diversamente abili. Inoltre il Cinetatro Europa necessita di interventi di efficientamento energetico degli impianti, potenziare il palcoscenico, ristrutturare i camerini ed l'acquisto di tutto il materiale tecnologico per l'utilizzo. Un ammodernamento complessivo mirato per far tornare la struttura in mano alle associazioni presenti sul territorio.

“Amandola ha scelto il Cineteatro Europa, uno spazio culturale per i giovani, fondamentale per riportare la storica scuola di teatro, danza e musica in uno spazio adeguato per tali attività culturali. Una parte dei fondi verrà donata dall’Anci, l’altra parte Amandola la chiede al grande cuore degli italiani. Il Cineteatro è chiuso dal 26 agosto e con questa iniziativa vogliamo ridare alla Città e ai giovani uno spazio importante dove poter fare aggregazione e dove poter recuperare la forte comunità locale”.- dichiara Adolfo Marinangeli, Sindaco della Città di Amandola - "grande soddisfazione nel aver verificato che il grande cuore degli italiani ancora una volta è venuto fuori e che i comuni che ci hanno da sempre sostenuto hanno voluto dare un ulteriore segno di grande solidarietà ed amicizia agli Amandolesi sostenendo questa iniziativa. La città è le associazioni si sono dette solidali con l'iniziativa e l'idea di ridare alla città questo storico cinema teatro e che in settimana concorreranno anche loro alla gara di solidarietà. Che dire per ora un successo ed una grande emozione per come sta andando la raccolta ed il sostegno. - continua il primo cittadino - "Alla riunione di giovedì sera ben 21 associazioni di Amandola si sono dette disponibili e felici di dare il proprio contributo. Staremo a vedere cosa succederà nelle prossime settimane al cuore degli Amandolesi e degli amici di Amandola sparsi lungo tutto il territorio italiano".

Clicca qui per aderire alla campagna "Amandola torna al Cinema"






Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2018 alle 00:30 sul giornale del 16 gennaio 2018 - 2133 letture

In questo articolo si parla di attualità, amandola, adolfo marinangeli, articolo, amandola torna al cinema

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQF3