Montegranaro: Inviata alla Regione la documentazione per l'attivazione di una Residenza Sanitaria Assistenziale Demenze

1' di lettura 08/01/2018 - “Da tempo chiediamo di avere una Rsa a Montegranaro – spiega la Mancini - un obiettivo inserito già nel nostro programma elettorale e che abbiamo perseguito in questi anni di mandato amministrativo"

Al termine di un'istruttoria che ha visto coinvolti l'Asur Marche, l'Area Vasta 4 di Fermo e l'Ambito Sociale XIX, unitamente all'Assemblea dei Sindaci, lo scorso venerdì il Sindaco Ediana Mancini ha inoltrato alla Regione la documentazione relativa alla proposta di attivazione di una Residenza Sanitaria Assistenziale Demenze nel presidio distrettuale di Montegranaro, per un totale di 20 posti letto.
“Da tempo chiediamo di avere una Rsa a Montegranaro – spiega la Mancini - un obiettivo inserito già nel nostro programma elettorale e che abbiamo perseguito in questi anni di mandato amministrativo, confrontandoci in ogni sede e rimarcando le reali esigenze socio sanitarie del nostro territorio. La struttura, che è stata occupata dalla Rsa di Amandola a causa dei danni provocati dal terremoto nel Comune montano, una volta concluso il procedimento potrà così ospitare un servizio fondamentale per la popolazione di Montegranaro, dove l'incidenza degli anziani è elevata ed in crescita. Per questo motivo voglio ringraziare il dottor Livini, il dottor Rea ed il dottor Vesprini per aver portato avanti questa nostra esigenza ed essersi dimostrati ancora una volta vicini alla nostra comunità, così come il coordinatore dell'Ambito XIX Ranieri. Ricordo, infine, che lo scorso 7 dicembre l'Assemblea dei Sindaci dello stesso Ambito ha espresso parere favorevole alla nostra proposta”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2018 alle 14:39 sul giornale del 09 gennaio 2018 - 490 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Montegranaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQtP