Fermo: Successo per il concerto di Accademia Giostra e Comune con l'originale strumento chiamato Melodiosa

08/01/2018 - Successo di partecipazione di pubblico e di consensi per il concerto, organizzato dalla Fondazione Gioventù Musicale d’Italia sede di Fermo, Accademia Annio Giostra e Comune di Fermo andato in scena domenica 7 gennaio all’auditorium “Billè” di Fermo.

Esecuzione nel corso della quale protagonista indiscusso è stato il melodiosa, strumento che a vederlo assomiglia ad una lamina di metallo. Eppure nel suo corpo, difficile da domare, benché flessibile, si racchiude un suono che rapisce i sensi, che parla al cuore di poesia.
Lo ha suonato Emanuele Cedrone, uno dei pochissimi al mondo che si cimenta con questo incredibile “parente povero” del violino. Laminae cantus musique ensemble è stato il titolo della serata. Cedrone, accompagnato al pianoforte da Melissa Galosi, ha guidato il pubblico attraverso le più famose e amate composizioni interpretate dalla voce suggestiva di questa Melodiosa, strumento sorprendente dal suono evocativo, che ispira ed emoziona chi la ascolta.
Il programma ha spaziato da l’”Habanera” dalla Carmen a “La donna è mobile” dal Rigoletto, dal “Salut d’amour” di Elgar al celeberrimo “Nessun dorma” da La Turandot. Il concerto è stato un viaggio attraverso la miriade di sentimenti e sensazioni che scaturisce dall'esperienza dello stupore riscuotendo applausi e apprezzamenti






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2018 alle 17:33 sul giornale del 09 gennaio 2018 - 479 letture

In questo articolo si parla di cultura, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aQuu