Otto cantine marchigiane al Merano Wine Festival, premiate due aziende del settore gastronomia

21/11/2017 - Il Merano Wine Festival nasce nel 1992, un evento intorno al vino ed alle eccellenze gastronomiche in Italia e nel mondo, la prima manifestazione in assoluto ad acquisire la denominazione di Wine Festival.

Ogni anno per cinque giorni, la cittadina altoatesina accoglie centinaia di produttori: oltre 450 le case vitivinicole presenti alla 26esima edizione, 200 artigiani del gusto, 15 chef di spicco e migliaia di appassionati; il tutto in location di grande eleganza e fascino che conferiscono all'evento un'atmosfera unica ed elitaria.

Il Merano Wine Festival non è solamente un'esposizione di prodotti, è una festa; un percorso sensoriale enogastronomico con in più l'obiettivo di porsi come luogo di scambio tra produttori, opinion leader, professionisti del settore e consumatori.

Tra le aziende invitate a rappresentare l’eccellenza vitivinicola nazionale ben otto cantine marchigiane a cui va il merito di aver promosso la regione Marche in un contesto di così alta risonanza:

Colonnara, Il Pollenza, Saladini Pilastri, Santa Barbara, Sartarelli, Tenuta di Tavignano, Umani Ronchi e Velenosi; una selezione di cantine rappresentative del nostro territorio, dalle colline del Verdicchio al Pecorino di Offida; passando per i rossi Conero, Piceno, Marche Rosso.

Non solo vino, il Merano Wine Festival è promozione del gusto a 360°; nella GourmetArena, un padiglione dedicato alla gastronomia, oltre 200 produttori di food hanno presentato i loro prodotti raccontandone la storia, tra assaggi, curiosità e tradizione.

Per la regione Marche menzione d'onore per due aziende del settore gastronomico: La Pasta di Aldo, storico pastificio di Monte San Giusto, e Euromar, di San Benedetto del Tronto, entrambe vincitrici dell'Award Platinum, il riconoscimento più ambito dell'intero Merano Wine Festival.

La 26^ edizione ha registrato oltre 10mila presenze tra visitatori, produttori e giornalisti, con un aumentato interesse per il settore bio&dinamica e per la giornata dedicata allo Champagne. Già comunicate le nuove date: da 9 al 13 Novembre 2018 l'esclusiva kermesse tornerà a Merano con gli stessi obiettivi di qualità ed innovazione perseguiti fino ad ora. L'attesa è di un anno, 12 mesi di "caccia" in cui l'organizzazione si dedicherà alla ricerca, alla scoperta e alla valutazione di oltre 4000 etichette di vini e prodotti gastronomici selezionati per qualità.







Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2017 alle 17:27 sul giornale del 22 novembre 2017 - 2137 letture

In questo articolo si parla di Elena Sagrati, merano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aO9Z