Fermana Calcio: Risultato della gara Fermana - Vicenza 0-0

16/10/2017 - “Il nostro stadio dovrà essere il fortino con cui costruire la nostra salvezza”, le parole di capitan Comotto che, oggi più che mai, risuonano come presagio

Sul manto erboso del Recchioni la Fermana, cancellata la sconfitta immeritata contro il Bassano di mercoledì scorso, rimedia un buon punto contro un’altra veneta, il Vicenza.
Una gara che, per certi versi, “vendica” il 2-1 delle lane in terra fermana nell’ultimo precedente tra le due formazioni in Serie B datato 31 ottobre 1999. Mister Destro torna al 4-4- 2 con il duo d’attacco Lupoli-Sansovini; Colombo risponde con il fido 4-3- 3 dal tridente De Giorgio-Ferrari- Giacomelli. Fermana subito arrembante nei primi giri di orologio, che si affaccia costantemente nell’area occupata dai biancorossi con Lupoli e Misin.
Gli ospiti reagiscono al 17′ con Ferrari che innesca sulla destra Tassi per Giacomelli, chiuso magistralmente da Gennari. Poco più tardi forcing dei canarini a ridosso del settore ospiti prima con un affamato Lupoli, poi con uno scatenato Doninelli ed infine con Misin, ma la palla si rifugia in angolo. Al 27′ il Vicenza prova ad approfittare grazie alla punizione affidata a Giacomelli ma la palla si stampa sulla barriera gialloblù, infrangendo l’azione. Al 30′ Petrucci per Misin, il cui tiro viene deviato dall’estremo difensore vicentino in angolo. Quattro minuti più tardi Re Artù pesca il jolly dalla distanza, sfiorando l’incrocio dei pali.
Nel finale di tempo, altra occasionissima per i padroni di casa che, tra le mura amiche, sono determinati a far proprio il risultato: Petrucci s’invola sulla destra ma strozza il tiro che finisce di poco a lato. Nella ripresa continua il mordente dei padroni di casa, reprimendo sempre più gli avversari nel loro territorio amico.
Le incursioni gialloblù mettono i brividi alla retroguardia delle lane; all’8′st Petrucci, su punizione di Sansovini, cerca la volata, ma viene fermato da Milesi, al 21′st è sempre l’esterno fermano, questa volta in solitaria, a colpire il bersaglio, ma il tiro termina di poco sopra la traversa.
La Fermana, con il coltello tra i denti, è determinata a fare bottino; tesi a favore della quale si annoverano i 6 calci d’angolo della seconda parte di gara (sugli 8 totali).
L’ultimo sospiro dei berici si materializza al 37′st con un tiraccio di Domizi che finisce di poco al lato sinistro di Valentini. Canarini, invece, che tentano l’assalto anche negli ultimi 4 minuti di recupero, senza, però, scardinare il catenaccio biancorosso, miglior difesa della stagione, fino a questo momento, a braccetto con il Renate. Un ottimo punto, dunque, per Comotto & Co. che replicano la brillante prova di due giornate fa contro il Bassano, ottenendo, stavolta, un punto prezioso che consente alla Fermana di restare agganciata alla zona playoff del Girone B.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2017 alle 17:45 sul giornale del 17 ottobre 2017 - 379 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN3i





logoEV