Fermana Calcio: Triestina - Fermana 3-0

10/10/2017 - Un posticipo amaro per i canarini di mister Destro che, sul campo dell'Unione, trova la seconda sconfitta fuori casa.

Un posticipo amaro per i canarini di mister Destro che, sul campo dell'Unione, trova la seconda sconfitta fuori casa. Sannino opta per il 4-3- 3 con il trio offensivo alabardato Arma-Mensah- Bariti a cui si contrappone quello gialloblù Lupoli-Da Silva-Petrucci.
La prima azione del match se l'aggiudicano gli ospiti: ottima azione di Petrucci sulla corsia destra, cross per Lupoliche, però, manca l'aggancio. Al 7' fallo di mano in area da parte di Lupoli e rigore per i padroni di casa. Dal dischetto si posiziona Arma che non sbaglia e la infila per l'1-0 triestino. Reazione della Fermana poco più tardi con Da Silva che viene bloccato in area dall'ex di giornata Boccanera. Le due compagini provano a fare loro la gara con un paio di occasioni per parte; Arma al 18' cerca la doppietta personale negatagli da Gennari; al 29', invece, è Petrucci a sfoderare un jolly da lontano da pesca i guantoni dell'estremo difensore biancorosso.
Per i padroni di casa un'altra occasione giunge al 34' con Meduri che prova a sorprendere Valentini con un tiro centrale, che non impensierisce la retroguardia canarina. Nel finale di tempo la Fermana ha la possibilità di riequlibrare il match con un tiro insidioso di Lupoli, deviato dalla difesa locale in angolo.
Nella ripresa, dopo soli 30 secondi, Da Silva ci prova di testa, senza successo; poco più tardi lo stesso attaccante brasiliano, imbeccato da Maurizi dalla sinistra, calcia al volo ma la palla finisce di poco a lato. All'11'st, nel momento migliore in fase di costruzione di gioco arriva il raddoppio per la Triestina con Mensah che, di testa, su cross di Bariti, la infila nell'angolo alla sinistra di Valentini. Al 25'st Arma approfitta di un errore della retroguardia canarina ed insacca per il 3-0. Nel finale di gara i canarini provano più volte ad affacciarsi in area avversaria, senza concretizzare.
Un plauso va ai tifosi canarini che, nonostante i quasi 1200 km di viaggio, hanno sostenuto incessantemente con cori e vessilli per tutti i 90 minuti i ragazzi di mister Destro.
Un vero atto di fede per i cuori gialloblù nei confronti di una squadra che ha tentato il tutto per tutto, ma è stata punita con un passivo eccessivo.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2017 alle 18:35 sul giornale del 11 ottobre 2017 - 386 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana calcio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aNPO